Google+

Meriam: «Non so se in futuro mia figlia avrà bisogno di un sostegno per camminare o no»

luglio 2, 2014 Redazione

meriam-sudanMeriam Yehya Ibrahim ha parlato in un’intervista telefonica alla Cnn. La donna, al centro di un caso internazionale di cui vi abbiamo spesso parlato, ha raccontato tutto il proprio sconforto: «Ogni giorno mi creano un problema che mi impedisce di partire», ha detto.

Il luogo in cui si trova è sicuro, ma poco confortevole. Anche alla Cnn, Meriam ha narrato le ore del parto e del suo timore che la figlia, Maya, possa aver subito durante il parto lesioni che le rimarranno per tutta la vita. «Mi è stato negato l’accesso ad un ospedale – ha spiegato – e l’unica cosa a cui pensavo era al figlio che stavo per partorire, ero spaventata di doverlo fare in carcere. Ho dato alla luce il mio bambino incatenata, non avevo le manette, ma avevo le catene alle gambe. Non potevo aprire le gambe, quindi le donne che mi assistevano dovevano sollevarmi dal tavolo. Non so se in futuro [mia figlia] avrà bisogno di un sostegno per camminare o no».

La donna ha respinto le accuse che le sono state mosse di aver falsificato i documenti per poter uscire dal paese: «Non ho mai falsificato alcun documento. Come possono essere sbagliati? Sono legali al 100 per cento, sono stati approvati dall’ambasciatore del Sud Sudan e dall’ambasciatore americano. È l’ambasciata del Sud Sudan che si è presa la responsabilità di rilasciare le carte. È nel mio diritto utilizzare questi documenti e avere un passaporto sudanese del sud, perché mio marito è un cittadino del Sud Sudan. Ha un passaporto americano e il passaporto sud sudanese».

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.