Google+

Mediterraneo. Da Courbet a Monet a Matisse

gennaio 17, 2011 Mariapia Bruno

E’ il mare Mediterraneo, con la sua vastità e il suo orizzonte che sembra rivolgersi verso l’infinito, insieme all’entroterra della Provenza e della Riviera, il protagonista assoluto della grande mostra al Palazzo Ducale di Genova intitolata Mediterraneo. Da Courbet a Monet a Matisse. Un itinerario fascinoso che racconta di splendidi paesaggi marittimi attraverso cinque generazioni di pittori, da quelli che hanno operato a metà Settecento come Joseph Vernet e Hubert Robert, ai maestri del realismo come Courbet e Corot, a impressionisti quali Monet, Cézanne, Renoir, Van Gogh, ai post-impressionisti, espressionisti e decadentisti come Signac e Munch, ai Fauves, ai dissolutori della materia come Derain e Braque, fino ai protagonisti del secondo Novecento come Nicolas de Stael.

Lungo e ricco è dunque il percorso espositivo che fa naufragare il visitatore attraverso <<l’apparente semplicità del blu>>, una tonalità che non fu affatto semplice da interpretare e che lo stesso Van Gogh descrisse come un <<colore cangiante, non sai mai se sia verde o viola, non sai mai se sia azzurro, perché il secondo dopo il riflesso cangiante ha già assunto una tinta rosa o grigia>>. L’interesse di questi grandi artisti per le coste e i colori dei suddetti luoghi ha in un certo senso rivoluzionato il modo di intendere e sviluppare la pittura del paesaggio del Mediterraneo che finalmente si è distaccata da quella “ancestrale” idea del mito e alla romanità che l’ha sempre caratterizzata. Nuovi stili che si formano e nuove suggestioni che si gustano grazie a questo mare che come <un tappeto di pietre preziose>> non ci lascia mai indifferenti.
Fino al 1 maggio 2011.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

1 Commenti

  1. I just want to say I’m new to blogs and really liked this page. Very likely I’m want to bookmark your website . You surely have impressive stories. Thanks a bunch for revealing your web page.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

I nuovi Michelin Road 5 alzano l’asticella: c’è più grip sul bagnato rispetto ai Pilot Road 4 e il degrado delle prestazioni è più costante

L'articolo Michelin Road 5, turistiche (non) per caso proviene da RED Live.

Nata dalla collaborazione tra Lapo Elkann e Horacio Pagani, la Pagani Huayra Lampo è una speciale one-off che s’ispira alla mitica Fiat Turbina

L'articolo Huayra Lampo, la Pagani di Lapo proviene da RED Live.

Una M5 è già di per sé abbastanza esclusiva e performante? Non tutti la pensano in questo modo. Tanto che la BMW ha presentato i nuovi accessori della linea M Performance dedicati alla berlina sportiva della Motorsport. Un’anteprima affiancata dall’unveiling della M3 30 Years American Edition. Una versione speciale allestita per celebrare i 30 anni […]

L'articolo BMW M5 M Performance: fibre preziose proviene da RED Live.

I nuovi Kymco People S 125 e 150 2018 si rifanno nel look e sfruttano motori di ultima generazione. Piccole novità anche nella ciclistica, aggiornata e ora più rigida.

L'articolo Kymco People S 125 e 150 2018 proviene da RED Live.

PROLOGO Cento anni fa, era il 4 novembre 1917, nella fase più cruenta del grande conflitto mondiale, prese il via la 13ª edizione del Giro di Lombardia. Incredibile come solo undici giorni dopo la tragica battaglia di Caporetto (24 ottobre), che ci costò 12.000 morti, 30.000 feriti e oltre 260.000 prigionieri, la Gazzetta dello Sport […]

L'articolo Giro di Lombardia, 100 anni dopo proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download