Google+

Nel segno (pazzesco) di Mao

gennaio 17, 2017 Tommaso Farina

ristorante-mao-hunan-milano-foto-farina-1

Pubblichiamo la rubrica di Tommaso Farina contenuta nel numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti)

Un 2017 all’insegna di Mao. Ma no, non siamo diventati rossobruni. Semplicemente, il primo ristorante che leggerete su Tempi nel 2017 è un posto che si chiama Mao Hunan. Sta a Milano, e non sorprendentemente offre cucina cinese.

Cucina cinese dello Hunan, piccantissima, speziatissima, per palati sanguigni, antitetica alla superdelicata gastronomia cantonese che, fino a pochi anni fa, era in pratica l’unica declinazione del Celeste Impero sulle tavole milanesi. Ma oggi, i ristoranti cinesi di cucina “esotica” si stanno diffondendo.

Ultima nostra visita, quella in questo Mao Hunan, che sta da non molto tempo al posto di una vecchia gelateria, e offre un décor curioso, spoglio ma caratteristico, dove dominano tinte rosso scuro; peraltro non mancano nemmeno ritratti giganteschi del “Quattro Volte Grande” Mao Zedong (o Tse-Tung, se preferite). Vi avvertiamo: la sera dovete prenotare, a differenza di altri posti questo ristorante è sempre, ma proprio sempre affollatissimo.

E con ragione, vista la cucina originalissima, stuzzicante. Esistono anche qui i ravioli, certo: ma quelli dello Hunan hanno un ripieno che vira curiosamente su tendenze dolci. Questo in antitesi con la pungenza e piccantezza di altre pietanze, di gran lunga superiore alla media: per esempio, il Bocconcin-Mao, manzo saltato con almeno quattro tipi diversi di peperoncino infuocato.

ristorante-mao-hunan-milano-foto-farina-2Altro classico della cucina Hunan è il “potato rice”, ossia il riso con patate cinesi piccanti, mentre il piatto più celebre è la Testa di Mao, nientemeno: una gigantesca zuppa con una testa intera di pesce. Ma veramente qui si gusta di tutto: dai piedini di maiale (brasati o in salsa piccante) al polmone, dalle orecchie di maiale in salsa di soia alla trippa col sesamo. Roba pazzesca.

Se volete, trovate perfino i beveroni cinesi di soia con cui molti giovanissimi orientali usano pasteggiare.

Un’esperienza lisergica, che vi costerà 25-30 euro per mangiare a volontà e vi farà perdonare certi commensali che siedono col cappello in testa.

Per informazioni
Mao Hunan
Via Porpora, 5 – Milano
Tel. 02.49787361 | 393.5737148 | 328.3139349
Sempre aperto

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Giunge alla terza generazione una delle compatte sportive più apprezzate dai puristi della guida oltre che una delle “piccole pesti” più pepate in circolazione. La Suzuki Swift Sport, sinora proposta esclusivamente con un propulsore 1.6 16V aspirato da 125 o 136 cv, si appresta a cambiare cuore, optando per un’unità sovralimentata di derivazione Vitara S. […]

L'articolo Suzuki Swift Sport: piuma col turbo proviene da RED Live.

Prodotto da Peugeot e allestito dal celebre preparatore francese il Partner Dangel porta all’estremo il concetto di auto tuttofare. L’abbiamo messa alla prova nel cimento più duro la vacanza con famiglia.

L'articolo Prova Peugeot Partner Tepee Dangel, l’Ultra Utility Vehicle proviene da RED Live.

Forse la questione passa un po’ inosservata, dato che spesso la nostra attenzione è concentrata per lo più sulle prestazioni dei piloti tra i cordoli. Ma quanto è importante poter contare su abbigliamento e accessori adeguati per affrontare le competizioni in auto? Diremmo fondamentale, tanto più che tutto il “guardaroba” deve essere composto da indumenti che rispettino requisiti […]

L'articolo Tutto quello che serve per correre in auto secondo Alpinestars proviene da RED Live.

È l’anti-tedesca per eccellenza. Una delle poche berline alto di gamma in grado di fronteggiare a testa alta le rivali Audi, BMW e Mercedes-Benz. Jaguar XJ, dopo aver scardinato la tradizione del Giaguaro vestendosi di linee ardite e sinuose, si rinnova in vista del 2018 e amplia la gamma grazie alla strabordante XJR575 da 575 […]

L'articolo Jaguar XJ 2018: 575 cv al top proviene da RED Live.

Brutale e sconvolgente, tanto nella linea quanto nel carattere. Nata nel 1987 ed erede di 288 GTO, era una vettura da corsa adattata all’utilizzo stradale. Un mito da 478 cv, 324 km/h, 0-100 km/h in 4,1”, 1.100 kg e, soprattutto, 162,8 cv/litro. L’elettronica? Sconosciuta

L'articolo Ferrari F40: io sono leggenda proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana