Google+

Ma per il Fatto l’8 marzo è solo un pretesto per farsela dare gratis?

marzo 8, 2012 Redazione

8 MARZO. La rivoluzione sessuale? Noi donne pensavamo che avremmo potuto fare l’amore con gli uomini di cui c’innamoravamo. Il risultato è che abbiamo reso una consumazione gratuita l’unico strumento di potere di cui disponevamo.
Sabina Ciuffini, ex valletta del Rischiatutto di Mike Bongiorno, intervistata da Silvia Truzzi, il Fatto quotidiano

SUFFRAGIO CONDIZIONATO. La commissione Affari Costituzionali della Camera voterà la legge (d’accordo tutti i gruppi tranne la Lega) che (…) offre anche la possibilità di esprimere una seconda preferenza purché a favore di un candidato di genere diverso (un uomo e una donna, o viceversa).
Lavinia Rivara, la Repubblica

MORALE. Io e mio marito siamo stati vittime di una deriva dell’informazione. Un inedito voyeurismo, un modo di guardare la nostra coppia dal buco della serratura. Non è compito dei giornalisti fare lezioni di morale.
Anne Sinclair, moglie di Dominique Strauss-Kahn, intervistata da Anais Ginori, la Repubblica

BOCCA DI BOTOX. Ho fatto rifare la mia bocca; operazione non riuscita; sono contro la chirurgia estetica, perché è un atto grave se non si valutano abbastanza le conseguenze.
Emmanuelle Béart, attrice, sintetizzata da Laura Putti, la Repubblica

BRAVE FURBE. Beppe Severgnini, che da anni abita ogni giovedì con la sua rubrica “Italians” lo spazio in cui leggete queste righe, ieri di fronte alla provocazione lanciata da una di noi, via Twitter, di un Corriere al femminile per l’8 Marzo, ha risposto: ci sto, chi di voi ragazze vuole scrivere al posto mio?
Le blogger de “La 27esima ora” scrivono al posto di Beppe Severgnini, Corriere della Sera

LA PORTATE GIÙ VOI LA SPAZZATURA? Quando le donne saranno rappresentate nel lavoro, nelle istituzioni, ai vertici delle imprese, in tutti i luoghi dove si prendono decisioni al pari degli uomini (non di più, non di meno, secondo il merito), i modelli che ispireranno le nostre figlie saranno davvero nuovi, rivoluzionari.
Le blogger de “La 27esima ora” al posto di Beppe Severgnini, Corriere della Sera

SOGNO O SON DESTO? Interviene (sul caso Boni, ndr) anche l’assessore al Bilancio del Comune, Bruno Tabacci, che in molti danno come possibile candidato alla presidenza del Pirellone. (…) Ma sul governatore la pensa differentemente: anche Formigoni dovrebbe rimettere l’incarico? «No, perché non mi pare che lui sia stato coinvolto in fatti simili».
Maurizio Giannattasio, Corriere della Sera Milano

NON MI SI FILA NESSUNO. Non ti spieghi la calma piatta, l’indolenza “terrona” con cui la grande Milano accoglie le storiacce della nuova Tangentopoli, vent’anni dopo.
Curzio Maltese, la Repubblica

A PARTE IL SISTEMA REPUBBLICA. Non esistono un “sistema Sesto” o un “sistema Lega” o un “sistema bonifiche”, ma soltanto un enorme “sistema Formigoni” (o “sistema CL”) che sovrasta e alimenta un arcipelago vastissimo e consociativo di interessi, dove nessuno ha interesse a far saltare il banco del Pirellone.
Curzio Maltese, la Repubblica

MA IL POPOLO CHIEDE PALE EOLICHE. Qui il sistema delle tangenti ha creato ex novo un’economia virtuale che non ha alcun collegamento con il mercato e si fonda sul consumo del territorio. In altri termini, cemento, cemento e ancora cemento.
Curzio Maltese, la Repubblica

SIAMO ALL’ORTOFRUTTA. Lo stesso Expo del 2015 è diventato un enigma. Il progetto originario di Stefano Boeri e Carlo Petrini, un Expo leggero ed ecologico, un grande orto permanente dell’agroalimentare, aveva un senso. Il nuovo progetto, l’ennesima fiera tecnologica, nasce vecchio, superato e un po’ ridicolo.
Curzio Maltese, la Repubblica

OCCHIO AL PRONOME. «Pronta una task force anti corruzione ma i cittadini ci aiutino a combatterla».
Titolo dell’intervista della Reppublica al ministro dell’Interno
Anna Maria Cancellieri

INDIGNATI TU CHE A ME MI SCAPPA DA RIDERE. «Mi stupisce l’improntitudine di certi comportamenti e il fatto che continuino ad accadere nonostante siano passati vent’anni da Tangentopoli». Davvero si meraviglia? «Sì, a patto che i fatti siano confermati».
Anna Maria Cancellieri, ministro dell’Interno, intervistata da Liana Milella, la Repubblica

SOLUZIONE FINALE. Per bloccare la mafia non è meglio rinunciare ai lavori (della Tav, ndr)?
Domanda di
Liana Milella ad Anna Maria Cancellieri, la Repubblica

MARKETTE. Geppi (Cucciari, ndr) ha bisogno di un format (un game show?) che le garantisca il coinvolgimento del pubblico, il ritmo e una buona dose di materiale umano su cui agire. Solo così può invitare in studio chi vuole senza la paura di smarrirsi per strada. Altrimenti rischia il fazismo, la marketta occulta.
Aldo Grasso, Corriere della Sera

GUARDA MILANO. C’è qualcosa che funziona nella Sanità. La Regione sta attuando il programma di screening dei tumori del colon retto. Non tutti lo fanno. Eppure è uno strumento efficace di prevenzione. Ti arriva subito il risultato. Non cestinate l’avviso.
Lina Sotis, Corriere della Sera Milano

PANICO. Primarie a Palermo: due indagati per brogli. Borsellino: «Vanno annullate». Come un anno fa a Napoli. Uscirà un altro De Magistris?
Il motto odierno del Fatto quotidiano

MA LAVORARE NO? Sono bastate meno di due ore di blckout mondiale del primo social network, Facebook, per far riversare milioni di co-utenti sull’altro social più gettonato: Twitter. Per sfogarsi, prendere in giro, o semplicemente passare il tempo.
Andrea Valdambrini, il Fatto quotidiano

PREMIO CHISSENEFREGA. Sono uno dei pochi bolognesi che non è andato in Piazza Maggiore.
Loris Mazzetti sul funerale di Lucio Dalla, il Fatto quotidiano

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un nome importante e un'eredità pesante, ma la Zaskar fa onore a entrambi e può essere considerata un riferimento per quella nuova classe di bici che reinterpretano il cross country

Rivoluzione in casa Corvette. L’ottava generazione della sportiva americana potrà contare sulla collocazione centrale anziché anteriore del motore e adotterà un V8 da almeno 650 cv. La nuova scocca dovrebbe restare fedele all’alluminio.

È la prima Bentley della storia alimentata a gasolio, oltre che la più “economica” a listino. Sotto il cofano della hyperSUV inglese pulsa il V8 4.0 TDI di derivazione Audi SQ7, forte di 435 cv e 900 Nm di coppia. Scatta da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi.

Quali sono, quanto costano, come sono fatti, in che misure sono disponibili e che prestazioni promettono i migliori pneumatici invernali sul mercato; ecco una guida completa.

È la variante sovralimentata della nota GTC 4 Lusso, con la quale condivide le quattro ruote sterzanti. Le 4WD del modello originale cedono il posto alla trazione posteriore. Mutua da California T e 488 GTB il V8 3.9 biturbo, proposto nello step da 610 cv.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana