Google+

Ma che notizia è il coming out di Jodie Foster? Lo sappiamo tutti «dall’età della pietra»

gennaio 15, 2013 Correttore Di Bozze

 OMOFOBI PURE LORO. La composizione delle liste di Sinistra e libertà? Con un’alta percentuale di donne.
Corriere della Sera

MASCHIO E FEMMINA LI CANDIDÒ. «Nelle posizioni utili per l’elezione al Senato – si legge in una nota del partito (Sel, ndr) – le donne rappresentano il 56% del totale e gli uomini il 44%. Alla Camera le donne sono il 41% e gli uomini il 59%».
Corriere della Sera

AH ECCO. Per quanto riguarda la presenza del nome del governatore pugliese sul simbolo (Nichi, Vendola, ndr), il partito (Sel, ndr) spiega che compare «dal febbraio 2010, ha accompagnato le elezioni regionali e svariate elezioni comunali nel corso degli ultimi 3 anni. Una scelta non per omaggiare una concezione personalistica della politica ma per superare la mancanza di visibilità».
Corriere della Sera

LA MINORANZA MONOSESSUALE. «Ho l’urgenza di dire qualcosa che non avevo mai detto in pubblico», ha esordito Jodie Foster, la voce rotta dall’emozione, nell’accettare il Cecil B. DeMille Award per la carriera al Golden Globe, «Sono single».
Alessandra FarkasCorriere della Sera

IL SEGRETO DI PULCINELLA. A cinquant’anni compiuti lo scorso novembre, la star (Jodie Foster, ndr) vincitrice di due Oscar non ha avuto il coraggio di pronunciare la fatidica parola che molti si aspettavano: lesbica. «Spero di non deludervi se stasera non farò il grande coming out – si è quasi scusata – l’ho fatto mille anni fa, nell’età della pietra».
Alessandra FarkasCorriere della Sera

UNA CENA ELEGANTE. Sono bastate queste parole (il mezzo coming out di Jodie Foster, ndr) per commuovere l’elegante platea e trascinarla in una standing ovation senza precedenti nella storia del premio.
Alessandra FarkasCorriere della Sera

UNA CENA UBRIACA. Sola di fronte alla propria vita e al cinismo di una sala indifferente e bevuta, Jodie Foster rivela quello che tutti sapevano: che lei è lesbica.
Vittorio Zucconila Repubblica

UN BUNGA BUNGA. La ascoltano in un silenzio improvviso che spegne il cicaleccio alcolico, attori, giornalisti, produttori, agenti, imbucati, quel mondo di narcisi e di pettegoli nei quali questa donna è costretta a vivere da 47 anni.
Vittorio Zucconila Repubblica

MENTRE ZUCCONI È RIMASTO IN ALBERGO. Kate Hudson e Anne Hathaway erano in lacrime, Jane Fonda l’ha definito «l’attimo più profondo della serata», Bill Clinton l’ha ringraziata. Nel condurla giù dal palco Robert Downey Jr. ha saputo dire solo «Wow!».
Alessandra FarkasCorriere della Sera

JODIE, DI’ QUALCOSA DI FROCIO. Ma lontano da Hollywood, il clima è meno entusiasta. «Non è un coming out vero come quello di Anderson Cooper, Elton John, Martina Navratilova e Ellen DeGeneres», punta il dito l’inglese Guardian, «nel suo copione Foster si è guardata bene dall’includere parole come gay, lesbica, matrimonio».
Alessandra FarkasCorriere della Sera

O SI FANNO I CALCIATORI. Non c’è da stupirsi se, sulla Rete, la comunità gay è in armi. «È facile fare outing nel 2013, quando i gay si sposano e fanno i soldati», punta il dito Deb Baer sull’Huffington Post.
Alessandra Farkas riporta le reazioni al mezzo coming out di Jodie FosterCorriere della Sera

NON CI RESTA CHE CECCHI PAONE. «Se fosse stata una vera pioniera di Hollywood», gli fa eco Eric Sasson sul Wall Street Journal, «avrebbe aiutato tantissimi giovani teenager come me a sentirsi meno soli, spaventati e incompresi».
Alessandra Farkas riporta le reazioni al mezzo coming out di Jodie FosterCorriere della Sera

CARA, COM’È CHE TI CHIAMI? Poi (Jodie Foster, ndr) ha chiarito: resterà un’attrice, una donna, una madre. In attesa del giorno nel quale non ci sarà più bisogno per nessuno di pronunciare il nome del proprio amore.
Vittorio Zucconila Repubblica 

TETTA CONTINUA. Il corpo svestito non è un’arma di seduzione, ma uno strumento di lotta.
Elvire Duvelle, attivista di Femen che ha protestato in topless in Vaticano, intervistata da Andrea Rosiil Fatto quotidiano

QUALI VESTI? È mai possibile che al giorno d’oggi, un seno non coperto, mostrato nella pubblicità di un profumo, non susciti scandalo, mentre portato nell’arena politica faccia stracciare le vesti?
Elvire Duvelle, attivista di Femen che ha protestato in topless in Vaticano, intervistata da Andrea Rosiil Fatto quotidiano

È UNA QUESTIONE DI TATTO. Il seno non è parte genitale: pertanto non capisco la differenza tra seno e torace maschile.
Elvire Duvelle, attivista di Femen che ha protestato in topless in Vaticano, intervistata da Andrea Rosiil Fatto quotidiano

MICA ERAVAMO IN SPIAGGIA. Non vedo alcuna contraddizione tra concetto alto di femminismo e seni scoperti in Vaticano.
Elvire Duvelle, attivista di Femen che ha protestato in topless in Vaticano, intervistata da Andrea Rosiil Fatto quotidiano

FEMEN LO VUOLE DURISSIMO. Quando assisti alla stretta di mano tra il Papa e il presidente di uno Stato africano che ha proposto la pena di morte per i gay, lottare in difesa dei diritti non è duro abbastanza.
Elvire Duvelle, attivista di Femen che ha protestato in topless in Vaticano, intervistata da Andrea Rosiil Fatto quotidiano

NONCHÉ PER LA TINTARELLA INTEGRALE. Non si può legittimare solo la famiglia cattolica. (…) Noi, Femen, siamo anche per la famiglia omosessuale.
Elvire Duvelle, attivista di Femen che ha protestato in topless in Vaticano, intervistata da Andrea Rosiil Fatto quotidiano

A PARTE CICCIOLINA. A quale scuola femminista vi rifate? «Non abbiamo illustri maestri».
Elvire Duvelle, attivista di Femen che ha protestato in topless in Vaticano, intervistata da Andrea Rosiil Fatto quotidiano

È UN PEEP SHOW PER NON ABBIENTI. Prima di un Blitz avete paura? «Prima dell’incursione, al timore subentra il sentimento di fare qualcosa di giusto».
Elvire Duvelle, attivista di Femen che ha protestato in topless in Vaticano, intervistata da Andrea Rosiil Fatto quotidiano

VA BENE TUTTO PUR DI MOSTRARE LE PERE. Per concludere, sia chiaro il messaggio: noi, siamo per il matrimonio omosessuale e l’adozione, lo approviamo per una questione di uguaglianza.
Elvire Duvelle, attivista di Femen che ha protestato in topless in Vaticano, intervistata da Andrea Rosiil Fatto quotidiano

CLICCA QUI PER VEDERE UN BEL PAIO DI LOTTE. Oggi sul sito ilfattoquotidiano.it il video dell’intervista completa.
Nota all’intervista di Elvire Duvelle, attivista di Femen che ha protestato in topless in Vaticano, il Fatto quotidiano

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un'aerodinamica di nuova generazione caratterizza il telaio della nuova top di gamma del marchio veneto. Tecnologia Balanced Design, manubrio integrato e freni direct mount per un prezzo che parte da 4.600 euro

Alla versione orientata all’off road dell’ammiraglia Jeep si accompagna il debutto, per Renegade, del cambio a doppia frizione DCT in abbinamento al 1.6 Mjet da 120 cv. Svelati inediti pacchetti di personalizzazione Mopar e nuove serie limitate.

Debutta a Parigi la nuova gamma elettrica della city car tedesca. Il motore a zero emissioni eroga 82 cv ed è disponibile sia per la biposto fortwo coupé/cabrio sia per la cinque porte forfour. Autonomia di 160 km e ricarica più rapida che in passato.

La berlina sportiva del Tridente può ora contare su dotazioni multimediali e di sicurezza allineate alle rivali tedesche. Il V6 3.0 biturbo della versione d’ingresso a benzina eroga 350 cv anziché i precedenti 330 cv. Debuttano i pacchetti Luxury e Sport.

Il contest musicale King Of The Flow accompagna al debutto la crossover compatta giapponese. Tra chi voterà uno degli artisti protagonisti c'è in palio proprio una Toyota C-HR

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana