Google+

Alla locanda Borgo Comello per una cena semplice, tradizionale e con qualche sorpresa

settembre 14, 2013 Tommaso Farina

Cucina di confine, nel vero senso della parola. Vai a Gorizia, e poco oltre c’è la Slovenia. Terra di ricordi, di battaglie, di caduti, purtroppo di sconfitte (Caporetto resta una macchia incancellabile) ma anche di rivincite. Attorno alla bella cittadina in cui si respira ancora l’aria dell’Impero, ecco il Collio Goriziano: terra di vini bianchi tra i più grandi d’Italia, ma anche di rossi inaspettati e suadenti. Una terra da visitare.

Dopo una passeggiata tra le vigne, non c’è niente di meglio che andare a Farra d’Isonzo, e rifocillarsi alla Locanda Borgo Colmello. In una zona defilata, in mezzo ai vigneti e in prossimità del museo della civiltà contadina, c’è questa cascina, che contempla un’osteria dalla calda sala invernale, e dal fresco cortile estivo. Identica per tutte le stagioni la professionalità del servizio, così come la scelta dei vini, che prevede opzioni al calice, naturalmente imperniate sul territorio.

Di cucina, si svaria dal Friuli alla fresca inventiva con abilità. Memorabile il “toc en braide”, antipasto carnico costituito da polenta con panna e ricotta affumicata. Se no, sformatino di zucchine con fonduta di formaggio Latteria, o filetto di maiale alla misticanza con pesche. Di primo, semplici e ghiotti i blecs (li abbiamo già incontrati, sono maltagliati) di grano saraceno col ragù di carne, oppure l’insalata di orzo, o la vellutata di zucchine col raro, aromatico e friulanissimo “formadi frant”. Un capolavoro, tra i piatti forti, l’aromatico ma leggero vitello tonnato con patate al prezzemolo. Però c’è anche l’insalata di carni bianche gratinate al curry, e il roast beef alla senape.

Dolci semplici, come la gelatina di melone o il croccantino nocciole e rum. In sintesi: semplicità prima di tutto. Ed estrema soddisfazione. Prezzo: sui 35 euro a testa. Sarà interessante anche provarlo d’inverno, quando fanno irruzione tanti robusti piatti locali. Ma anche nella tarda estate, Borgo Colmello si è rivelato indirizzo preziosissimo, e delizioso.

Per informazioni
Locanda Borgo Colmello
strada Della Grotta, 10 – Farra d’Isonzo (Gorizia)
Tel. 0481 889013
Chiusura: domenica sera. In estate, lunedì e sabato 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

1 Commenti

  1. Franz scrive:

    scusa so che non c’entra niente, ma evitiamo di parlare di “rivincite” per quanto riguarda la guerra del 15-18.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un'aerodinamica di nuova generazione caratterizza il telaio della nuova top di gamma del marchio veneto. Tecnologia Balanced Design, manubrio integrato e freni direct mount per un prezzo che parte da 4.600 euro

Alla versione orientata all’off road dell’ammiraglia Jeep si accompagna il debutto, per Renegade, del cambio a doppia frizione DCT in abbinamento al 1.6 Mjet da 120 cv. Svelati inediti pacchetti di personalizzazione Mopar e nuove serie limitate.

Debutta a Parigi la nuova gamma elettrica della city car tedesca. Il motore a zero emissioni eroga 82 cv ed è disponibile sia per la biposto fortwo coupé/cabrio sia per la cinque porte forfour. Autonomia di 160 km e ricarica più rapida che in passato.

La berlina sportiva del Tridente può ora contare su dotazioni multimediali e di sicurezza allineate alle rivali tedesche. Il V6 3.0 biturbo della versione d’ingresso a benzina eroga 350 cv anziché i precedenti 330 cv. Debuttano i pacchetti Luxury e Sport.

Il contest musicale King Of The Flow accompagna al debutto la crossover compatta giapponese. Tra chi voterà uno degli artisti protagonisti c'è in palio proprio una Toyota C-HR

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana