Google+

Lo Chef Cannavacciuolo approda in tv. I soloni gridano allo scandalo ma può fare meglio di Gordon Ramsay

maggio 1, 2013 Tommaso Farina

E così, anche l’Italia avrà le sue Cucine da incubo. Un super cuoco, con telecamere al seguito, farà incursioni nei locali più disastrati (o, se preferite, bisognosi d’intervento), che in Italia pullulano, alla faccia di ogni nazionalismo. Preparatevi, spettatori di Sky e dintorni. Se nella versione originale anglosassone il mattatore del programma era lo spiritato, diabolico, deliziosamente odioso Gordon Ramsay, da noi l’incursore sarà il partenopeo Antonino Cannavacciuolo.

Guarda chi si rivede: i lettori di Tempi già lo conoscono. Nel 2011, la vostra amata (si spera) rubrica dei ristoranti del sedicente Esperto vi aveva portato a Orta San Giulio (Novara), alla scoperta di quella bomboniera deliziosa che è il Villa Crespi: ossia, il centro operativo e palatale del grande chef. Come dimenticare i giochi costanti di sapore, gli incastri tra tradizioni novaresi e ricordi marinari campani? Il cubo di vitella di Boves con caviale, salsa d’ostrica, gremolada e cipolla rossa marinata non poteva passare inosservato. E lo stesso dicasi per il virtuosistico riso Carnaroli allo zafferano, salsiccia di Bra e ricci di mare: un mosaico di sensazioni, un’armonia totale di dissonanze. E un piatto inaspettato come la trippa di agnello della Bisalta con gamberi in tempura al curry, salsa al porto e cipolla candita cos’era, se non un’autentica, goduriosa opera di ingegno (anzi, di genio) gastronomico?

Certo, per molti cuochi improvvisati, forti magari del luogo comune secondo cui “in Italia si mangia sempre bene, non come da quei barbari oltreconfine”, il confronto con un talento simile potrà essere uno choc. Per non parlare del fisico. Al posto dell’ossuto e vagamente algido Ramsay, qui abbiamo un colosso di Rodi con tanto di barba da simpatico Mangiafuoco: televisivamente potrebbe funzionare persino meglio, specie se saprà dispensare il simpatico e pratico savoir faire prettamente napoletano.

Come che sia, ci auguriamo che il grande Antonino, sia pure col supporto mediatico (che a molti pare il diavolo: basti pensare alle critiche ingenerose e non troppo salaci mosse a Carlo Cracco e Bruno Barbieri, che per i soloni avrebbero avuto la colpa di mollare la cucina “alta” per sprofondare nel baratro catodico), sappia dare una scossa a ristoratori che mai come in un momento carognino come quello odierno hanno bisogno di aiuto e consigli da chi si è fatto apprezzare nel mondo. In bocca al lupo.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

1 Commenti

  1. antonino nassi
    avrei bisogno di un grande aiuto dallo schef ANTONIO
    GRAZIE

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Passano gli anni ma il tre cilindri della Triumph Speed Triple rimane una delle moto da bar tra le più gustose. Ha coppia e cavalli giusti, non è una moto rapida, ma ha un bell'avantreno e una ciclistica sportiva: 13.850 euro la S e 15.950 euro la RS

L'articolo Prova Triumph Speed Triple 1050 RS proviene da RED Live.

Botte piena e moglie ubriaca? I moderni pneumatici Sport Touring puntano a darvi di tutto un po’. Durata, miglior comportamento sul bagnato, e più efficacia nella guida “spigliata” sono i punti chiave su cui Michelin ha lavorato per il nuovo Road 5. Saranno riusciti nell’intento? Siamo andati in Spagna per verificarlo

L'articolo Prova Michelin Road 5 Sport Touring per vocazione proviene da RED Live.

Tutta nuova, la berlina del Leone graffia molto di più rispetto al passato. Perché è più corta e bassa, ha un design dinamico e la solita attenzione al look by Peugeot. La toccheremo con mano al prossimo Salone di Ginevra

L'articolo Nuova Peugeot 508, la berlina si fa bella proviene da RED Live.

Basata sulla piattaforma EMP2, ha due lunghezze, un bagagliaio smisurato e interni da berlina di lusso. Per elevare verso nuovi orizzonti il concetto di veicolo Multispazio

L'articolo Peugeot Rifter, la nuova multispazio a Ginevra proviene da RED Live.

Una storia, quella delle Sportster, nata nel 1957 e destinata a continuare senza sosta e senza eclatanti sorprese. Anche quest’anno infatti la famiglia si allarga e lo fa grazie a due nuove interpretazioni che combinano lo stile rétro ispirato ai canoni classici del mondo custom e le prestazioni pungenti del motore V-Twin 1200 Evolution.  IRON […]

L'articolo Nuove H-D Sportster Forty-Eight Special e Iron 1200 proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi