Google+

L’incontro tra culture lontane nelle opere di Serge Brignoni

settembre 23, 2013 Mariapia Bruno

Non surrealista, non astrattista, ma molto visionario, Serge Brignoni ( Chiasso-Vacallo 1903 – Berna 2002) attinge a piene mani dalle avanguardie del Novecento e si lascia trasportare dagli influssi di Pablo Picasso, Salvador Dalí, André Breton e del dadaista Tristan Tzara, appassionandosi al collezionismo di arte etnica e primitiva e allo studio delle culture Orientali, Indiane, del Sud-Est Asiatico, dell’Indonesia e dell’Oceania. Benché il suo nome ancora oggi non rimbombi con particolare protagonismo nelle sale espositive e nelle rassegne internazionali, l’artista ha prodotto una grande quantità di opere, cimentandosi sia come incisore, che come scultore, che come pittore.

E adesso, a 110 anni dalla sua nascita, il Museo delle Culture di Lugano e il max Museo di Chiasso gli dedicano una retrospettiva dal titolo Serge Brignoni (1903 – 2002), artista e collezionista. Il viaggio silenzioso. Ed è proprio il tema del viaggio il fil rouge dell’intera esposizione che, aperta dal prossimo 28 settembre al 19 gennaio 2014, racconta metaforicamente tra volti stilizzati svettanti su uno sfondo caotico e scenari che strizzano l’occhio a Mirò, l’incontro reale a artistico di diverse culture.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Debutta a Parigi la nuova gamma elettrica della city car tedesca. Il motore a zero emissioni eroga 82 cv ed è disponibile sia per la biposto fortwo coupé/cabrio sia per la cinque porte forfour. Autonomia di 160 km e ricarica più rapida che in passato.

La berlina sportiva del Tridente può ora contare su dotazioni multimediali e di sicurezza allineate alle rivali tedesche. Il V6 3.0 biturbo della versione d’ingresso a benzina eroga 350 cv anziché i precedenti 330 cv. Debuttano i pacchetti Luxury e Sport.

Il contest musicale King Of The Flow accompagna al debutto la crossover compatta giapponese. Tra chi voterà uno degli artisti protagonisti c'è in palio proprio una Toyota C-HR

La Casa svedese torna a proporre una wagon di grandi dimensioni (4,96 metri). Al design ricercato e ai sistemi di sicurezza d’ultima generazione si affiancano moderni quadricilindrici sovralimentati a benzina e gasolio. La guida è un’esperienza sensoriale fatta di lusso e sostanza.

L'Honda X-ADV potrebbe diventare capostipite di un nuovo genere: quello degli scooter medi con vocazione da giramondo. Nelle piccole cilindrate, però, il matrimonio tra scudo e tassello funziona già da molto tempo, come insegna il Booster

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana