Google+

Legge omofobia. Non sosteniamo i cultori della dea ragione (che preserva le balene, ma non vecchi e bambini)

giugno 1, 2014 Pippo Corigliano

Mario Adinolfi ha pubblicato un documentato libro dal titolo chiarissimo: Voglio la mamma. Ho assistito a una presentazione dell’autore per un pubblico di universitari. Mi ha colpito l’autenticità di Mario che considera sua missione difendere i deboli: il più debole di tutti è il neonato che ha il diritto di avere una mamma e, più tardi, di sapere chi sono i suoi genitori.

In questo clima post-elettorale di un’Europa moralmente inceppata, sempre più diversa dalla bella unione che avevano pensato i fondatori, l’ondata dei nuovi squadristi fa forte pressione perché sia approvata la liberticida legge antiomofobica, presentata come urgentissima, pur essendo l’Italia il paese più tollerante al mondo e pur trovandosi il nostro paese in una morsa di problemi economici mai vissuti dal Dopoguerra in poi.

Se passerà quella legge chiunque legga ad alta voce alcuni passi del Vecchio e Nuovo Testamento potrebbe essere processato e finire nelle mani della magistratura. È sempre più evidente che laddove fiorisce il cristianesimo si respira un clima di libertà mentre i cultori della dea ragione (cioè del sentimentalismo che salva le balene e uccide bambini e vecchi) ti portano alla ghigliottina. I cristiani hanno il fondamentale mezzo della preghiera. Occorre pregare, pregare e pregare. Il Papa già lo fa e la veglia di preghiera indetta alla vigilia di un intervento armato è esempio chiaro di come procedere. Poi l’azione, come quella, tanto per cominciare, di non votare i politici complici.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

7 Commenti

  1. Paolo scrive:

    Si. Questo cancro del relativismo morale, questo Dracula che sta dissanguando l’Europa, questo mostriciattolo che si è alzato con la storia, e cammina con essa, sul suo collo, necessita di un rimedio molto più grave di una sana dialettica. C’è bisogno certamente di una buona filosofia, perché la cattiva filosofia è alla base di una cattiva condotta di vita, ma abbiamo bisogno senz’altro di altro.
    Abbiamo bisogno di santi. Solo i santi possono salvare il mondo.

  2. martino scrive:

    Ce ne faremo una ragione!
    In Siria i nostri fratelli vengono crocifissi e noi ci spaventiamo per questi insulsi ricattatori?
    Se saremo veri cristiani, trattandoli con molto rispetto, gli ripeteremo che sono degli infelici e che questa condizione non si cambia per legge o per scienza dell’inseminazione.
    Villa Adriana docet: favoloso Monumento al giovane amante suicida….bella fuori e luttuosa dentro.

  3. giuliano scrive:

    Filomena fatti sentire e non ti preoccupare delle contestazioni, tanto tu non fai parte delle vittime ma dei carnefici. Milioni di bambini abortiti o gay-cavia ti ringraziano

  4. beppe scrive:

    caro pippo, il suo appello troverà difficile accoglienza in chi vive come una monade, chiuso nel suo piccolo mondo fatto a sua misura ( cioè giustificando sempre e comunque le proprie debolezze e voglie e dando sempre la colpa agli altri). ondeggiando come un filo d’erba. credendo come roberto zonno che da s. agostino, s. tommaso. fino a ratzinger nella chiesa siano tutti dei rozzi e ignoranti e solo lui possieda il lume della ragione. chi non piega mai le ginocchia in preghiera e non si batte mai il petto per i propri peccati ma è sempre pronto a battere sul petto degli altri non costruirà mai niente di bello e duraturo. ciao

  5. F. Cortella scrive:

    @ Filomena
    Da quel poco che ho letto in questo sito, in quanto a fanatismo sei in buona compagnia, auguri

  6. Ambrogio scrive:

    Cortella, ma che fa, parla da solo?

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Se l’elettrico costituisce il futuro della mobilità, la tecnologia ibrida plug-in è figlia del presente. Rappresenta infatti la massima espressione del compromesso tra propulsione tradizionale e a zero emissioni. Un’auto ibrida plug-in non è altro, del resto, che un’auto ibrida, quindi dotata di un powertrain composto dall’interazione tra due motori – il primo a combustione […]

L'articolo Hyundai Ioniq Plug-in: praticamente astemia proviene da RED Live.

She’s back. Dopo quasi vent’anni d’assenza, la BMW Serie 8 è di nuovo tra noi. La coupé di Monaco, destinata a collocarsi al vertice della gamma del costruttore tedesco, arriverà nelle concessionarie nel 2018, ma le linee sono già state svelate in occasione del Concorso d’eleganza di Villa d’Este. Chiamata a sfidare rivali blasonate quali […]

L'articolo BMW Serie 8: classe cattiva proviene da RED Live.

Un accessorio può fare la differenza? Snob Milano, giovane realtà della provincia di Varese, ne è convinta. E difatti rimpolpa il suo catalogo, già ricco di occhiali da sole e da vista, con le due nuove maschere da moto Café Bubble e Café Flat, ricercate nel design e nei contenuti tecnici.  I punti in comune  Amate […]

L'articolo Snob Milano Café Bubble e Café Flat proviene da RED Live.

Il Wörthersee Meeting, vale a dire il più grande raduno tuning dedicato alle vetture del Gruppo VW, è da sempre una ghiotta occasione per i dipendenti della Casa tedesca per mostrare al mondo delle concept che, spesso, anticipano i modelli destinati a entrare in produzione. Così è avvenuto per la Golf GTI Clubsport. E così […]

L'articolo VW Golf GTI First Decade: la prima volta dell’ibrido proviene da RED Live.

La SUV nipponica si rinnova puntando su di una linea aggressiva e un telaio dalla superiore rigidità torsionale. Confermata la gamma motori che ai benzina 2.0 e 2.5 vede affiancarsi un 2.2 td. Debutta il sistema G-Vectoring Control.

L'articolo Mazda CX-5: a me gli occhi proviene da RED Live.

Strategie di Content Marketing - Video Academy di MailUp - banner iscrizione
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana