Google+

Legge Bossi-Fini. Se Laura Boldrini invita all’omissione di soccorso

ottobre 15, 2013 Redazione

Il presidente della Camera, Laura Boldrini, in un’intervista al Corriere della Sera dell’8 ottobre u.s. ha detto, testualmente, a proposito dei clandestini naufraghi, che «il rischio di finire sotto inchiesta spaventa invece i pescatori che possono essere indotti a non aiutare chi è in pericolo».
Se si tiene presente che la Boldrini, prima di diventare presidente, veniva lautamente pagata dall’Onu per seguire gli immigrati, non si può pensare che non sappia cosa dica, in proposito, la legge Bossi-Fini al secondo comma dell’art. 12: «Non costituiscono reato le attività di soccorso e assistenza umanitaria prestate in Italia nei confronti degli stranieri in condizioni di bisogno».
Pertanto, dire che esiste il «rischio di finire sotto inchiesta» significa indurre coloro che dovrebbero aiutare i naufraghi a evitare questo rischio.
È, al di là delle intenzioni, un invito all’omissione di soccorso. O no?

Diritto e Rovescio, Italia Oggi, 15 ottobre 2013

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

4 Commenti

  1. Mappo scrive:

    Ma perché qualcuno crede veramente che la Boldrini si sia mai realmente preoccupata dei “migranti”? Io credo che l’unica attività di questa signora fosse partecipare ai cocktail organizzati dalle varie agenzie onusiane, poi ogni tanto, quando necessitava qualche servizio fotografico si raccattavano dei “migranti” veri o finti poco importa, e la Boldrini si faceva ritrarre accanto a loro, magari accarezzava pure qualche bambino, poi a servizio fotografico concluso la Boldrini correva a lavarsi le mani e a cambiarsi d’abito, mentre i suoi gorilla allontanavano i reietti. Solo quei fessi di Fanghiglia cristiana ci sono cascati e l’hanno eletta donna dell’anno.

  2. francesco taddei scrive:

    magari all’onu si occupava davvero di migranti, quello che fa qui però è omettere la giustezza della legge per ideologia politica (un’ideologia antitaliana!). quello che più è grave è che in italia una carica dello stato può sparare la più grossa minchiata del mondo ma rimane comunque intoccabile dietro lo scudo del “chi attacca le cariche dello stato è contro la democrazia”. la boldrini è il classico esempio di come si possa fare propaganda politica occupando un posto che dovrebbe essere super partes e per questo garantisce protezione.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana