Google+

Le sperimentazioni neo espressioniste di A. R. Penck a Milano

agosto 21, 2012 Mariapia Bruno

A.R. Penck, pseudonimo di Ralf Winkler, è uno dei maggiori esponenti del neo-espressionismo tedesco il cui stile personalissimo combina astrazione e figurazione. Dipinge con impeto, fuoco e passione, come i suoi antenati romantici da cui mutua quello sturm und drang che ha fatto la storia, proiettandolo nel suo e nel nostro presente, metamorfizzandolo in nuove linee e forme. Classe 1939, Penk nasce nella Germania dell’Est. Ritenuto sovversivo dal regime comunista gli viene negata l’ammissione all’Accademia di Belle Arti, ciò lo porta a una sperimentazione autodidatta in diversi campi, dalla pittura alla filosofia, dalla storia alle scienze, dalle religioni alla musica, da cui sboccia una diversificata produzione artistica che contribuisce al rinnovamento della pittura in Germania. 

Ispirandosi alla pittura preostorica, Penck arricchisce di immagini arcaizzanti il suo lessico universale, soprattutto dagli anni ’70 in poi, quando l’uso di figure stilizzate e simboli elementari diviene sempre più frequente. Focalizzata proprio sulla sua produzione dalla fine degli anni Settata a oggi, la retrospettiva intitolata A. R. Penck, aperta dal 6 settembre fino a fine novembre 2012 al Cardi Black Box (Corso di Porta Nuova 38) di Milano, presenta 40 opere che raccontano i motivi centrali della ricerca creativa del contemporaneo artista tedesco. Non solo grandi dipinti su tela, ma anche sculture eseguite soprattutto dopo il suo trasferimento nella Germania dell’Ovest nel 1980 con l’uso di materiali come il marmo, il bronzo e il legno.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana