Google+

Le opere su lino di Luciano Ventrone

novembre 27, 2012 Mariapia Bruno

Una canestra di frutta così perfetta da sembrare quasi una fotografia, dove la buccia della mela comincia ad appassire e l’arancia, tagliata in due, a seccare, mentre l’uva sembra perdere nel momento in cui la guardiamo quella tonicità di frutto appena colto. E non si tratta neanche di un olio su tela dipinto con precisione ultrafiamminga e maxi lente d’ingrandimento quest’opera sui generis dal titolo I segni del tempo, creazione di Luciano Ventrone, uno dei maggiori esponenti dell’arte figurativa contemporanea. Protagonista della mostra Sui generi/s, che dal prossimo 29 novembre al 6 gennaio 2013 sarà visibile a Roma, sua città natale, presso il Casino dei Principi dei Musei di Villa Torlonia l’artista festeggia i suoi settant’anni presentando i suoi dipinti su lino e ci mostra il suo modo di operare prediligendo una tecnica antica con cui portare avanti una raffinata ricerca estetica nel nostro presente ipertecnologico.

Re-inventore dei vari generi – dalla natura morta, al paesaggio, al ritratto di figura, dagli en plein air alle abbaglianti marine – Ventrone «[…] esagera, perfeziona il reale, – come ha scritto Vittorio Sgarbi – anche nelle sue imperfezioni. E ci costringe a fare i conti con immagini che non ci avrebbero, al di fuori della sua interpretazione, interessato», come l’opera Inquietudine, che ci mostra un nudo di spalle di giovane donna altrimenti banalissimo.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Debutta a Parigi la nuova gamma elettrica della city car tedesca. Il motore a zero emissioni eroga 82 cv ed è disponibile sia per la biposto fortwo coupé/cabrio sia per la cinque porte forfour. Autonomia di 160 km e ricarica più rapida che in passato.

La berlina sportiva del Tridente può ora contare su dotazioni multimediali e di sicurezza allineate alle rivali tedesche. Il V6 3.0 biturbo della versione d’ingresso a benzina eroga 350 cv anziché i precedenti 330 cv. Debuttano i pacchetti Luxury e Sport.

Il contest musicale King Of The Flow accompagna al debutto la crossover compatta giapponese. Tra chi voterà uno degli artisti protagonisti c'è in palio proprio una Toyota C-HR

La Casa svedese torna a proporre una wagon di grandi dimensioni (4,96 metri). Al design ricercato e ai sistemi di sicurezza d’ultima generazione si affiancano moderni quadricilindrici sovralimentati a benzina e gasolio. La guida è un’esperienza sensoriale fatta di lusso e sostanza.

L'Honda X-ADV potrebbe diventare capostipite di un nuovo genere: quello degli scooter medi con vocazione da giramondo. Nelle piccole cilindrate, però, il matrimonio tra scudo e tassello funziona già da molto tempo, come insegna il Booster

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana