Google+

Le balene in Monferrato

febbraio 27, 2017 Marina Corradi

balena-monferrato

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti)

Capisco che è una notizia minore, quella che mi colpisce sulle pagine della Stampa dell’11 febbraio. Quella delle balene in Monferrato. In epoca pliocenica, tra i 2 e i 5 milioni di anni fa, c’erano le balene in Monferrato, che era allora un gran golfo del mare padano. Non è una ipotesi ma una certezza, giacché di scheletri di balene ne sono stati ritrovati già negli anni Cinquanta. Ora i fossili sono esposti insieme nel Museo Paleontologico di Asti. Io però, che frequento il Monferrato da vent’anni quasi, delle balene fra le vigne non sapevo niente.

Dunque, la più grande è la balenottera di Valmontasca, otto metri di lunghezza, trovata nel 1959 nel sud della provincia di Asti, a Vigliano, durante gli scavi per la posa di una condotta d’acqua. Poi c’è Tersilla, un cetaceo tra i sei e i sette metri spuntato dalla terra in mezzo a una vigna a San Marzanotto d’Asti nel ’93, nei lavori per la costruzione di una strada. (Tersilla, dal nome della anziana proprietaria della vigna). E poi il delfino di Settime e quello di Belangero, e il cetaceo ritrovato sulle colline di Portacomaro, il paese del Papa. Nel terreno argilloso del Monferrato gli scheletri si sono conservati perfettamente.

Chiudo il giornale. Cerco di immaginarmi quando era un gran mare il Monferrato, e queste sue dolci colline, dune sommerse, regno di coralli, fra cui le balene nuotavano maestose e tranquille – deserto il mondo, attorno. Ma già svettava forse, a ovest, come una sentinella, la mole chiara e aguzza del Monviso. Già, nelle notti di plenilunio, questa luna bianca era gentile e uguale. E la luce, alla fine dell’inverno, era chiara e trasparente come ora, sopra al mare padano? Tersilla e le sue sorelle con le loro grandi moli pigre, a tratti emergenti, poi di nuovo immerse con uno splash sonoro, nell’assoluto silenzio.

E code, grandi code ampie come ventagli, oscillanti dolcemente sull’acqua. Sotto a questo stesso cielo, sotto a queste stesse stelle. Non è straordinario? Mi viene in mente il Dio che parla a Giobbe: «Dov’eri tu quando io ponevo le fondamenta della terra? (…) Chi ha chiuso tra due porte il mare/ quando erompeva uscendo dal seno materno/ quando lo circondavo di nubi per veste/ e per fasce di caligine folta?».

E straordinario è anche che gli scheletri di Tersilla e delle altre siano arrivati ai tempi nostri. Un segno, la forte orma di un possente disegno, orma che si può toccare ancora con le mani, vado pensando mentre cammino per queste colline. E sorridendo mi immagino, nello spazio di cielo fra le vigne spoglie e ordinate di febbraio, un’ombra grande, una coda, e uno splash.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

In quattro anni se ne possono preparare tante di novità e i ragazzi californiani non si sono certo risparmiati. A partire dal telaio, che dalla lega di alluminio è passato alla fibra di carbonio, nello specifico UHC Advanced con specifiche Felt, per poter meglio distribuire rigidezza e flex nei punti giusti. NUOVO TELAIO  La fibra […]

L'articolo Felt Compulsion m.y. 2018 proviene da RED Live.

Kia Stinger è un’auto che segna per l’azienda coreana un nuovo approccio: 380 cavalli, quattro posti, design e grinta da sportiva. per questo anche le attività di marketing e comunicazione seguono un percorso diverso. Stinger approda in tv con “Wishlist, il metodo Stinger”, una mini-serie di 3 episodi da 30 minuti, in onda sul NOVE la […]

L'articolo Kia Stinger, mini serie per la tv proviene da RED Live.

Ispirata dalle moto café racer (e non solo), questa edizione limitata vuole segnare un'epoca. Con una personalizzazione originale e stilosa, sia fuori sia dentro l'abitacolo

L'articolo DS 3 Café Racer, quando la DS suona il rock proviene da RED Live.

Ride the revolution, questo il claim della nuova Yamaha Niken. Un claim che abbiamo sperimentato di persona lungo i 280 km di curve austriache di questo test. Tante curve, tante situazioni meteo differenti per scoprire una moto "normale" che fa cose eccezionali.

L'articolo Prova Yamaha Niken <br> la “carver bike” proviene da RED Live.

Pronto per la seconda metà del 2018, questo sistema promette di ridurre emissioni e consumi e arriverà su molti modelli del costruttore coreano. A cominciare dalla SUV compatta con motore a gasolio. Perché il diesel è tutt'altro che morto...

L'articolo Kia, arriva il Mild-Hybrid sul Diesel proviene da RED Live.