Google+

La tradizionale e appagante cucina marchigiana

aprile 19, 2014 Tommaso Farina

roma-marcheLa faccenda berlusconiana dei “ristoranti sempre pieni”, anni fa, ha fatto imbufalire molti. La crisi della ristorazione è palese, e molte cucine faticano sempre più, visti i limiti di spesa che i mangiatori sono costretti a imporsi, oggi più di ieri. Eppure, ci sono locali che non sembrano conoscere crisi.

Siamo a Roma, rione Esquilino, confine col rione Monti. La famiglia Camerucci, cognome inequivocabilmente marchigiano, è qui per accoglierci. Ma spesso, suo malgrado, non può farlo. Questo perché la loro piccola Trattoria Monti è sempre, sempre piena. Conviene prenotare appena c’è l’occasione, anche per andarci da soli. Fortuna? Marchette giornalistiche? No: semplice talento. Sandra Camerucci in cucina, Daniele ed Enrico in sala, con qualche aiuto qua e là, fanno tutto. Vi fanno sedere in una saletta a budello abbastanza piccola, poi vi portano un menù alla carta e vi elencano i numerosi “fuori menù” della giornata. Canovaccio: qui si mangia marchigiano.

roma-marche1L’antipasto è tutto per le olive all’ascolana (filologiche), il fritto di zucchine, fiori e crema dolce con fettine di ciauscolo, ossia il roseo e morbido salame spalmabile: tradizionale, appagante. Oppure, il carpaccio di baccalà col tartufo nero. Gloria del locale è un primo piatto: il grande tortello al rosso d’uovo. Tuttavia, il giorno della nostra visita si son rivelate ghiotte e azzeccatissime le mezze maniche con salsiccia, pecorino di fossa e pepe nero. Il formaggio di fossa si abbina peraltro anche a tagliatelle, alici e uva sultanina: provare per credere.

Lodevole, tra i piatti forti, la presenza di carni come il coniglio (fatto ripieno, arrosto e tartufato con le patate) o il pollo, per non dire del maialino al forno, delle cotolette d’abbacchio o del luculliano fritto di cervella e carciofi. Si chiude con la torta di pere caramellate alla crema inglese. Avrete bevuto bene, con un assortimento vinicolo giovanile e corposo. Peccato per i 2 euro per il pane (a persona), che non alzeranno comunque l’equo conto di 45 euro.

Per informazioni
Trattoria Monti
Via di San Vito, 13/a – Roma
Tel. 06.4466573
Chiuso domenica sera e lunedì

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La seconda generazione della berlina ibrida plug-in nipponica percorre 100 km con un litro di benzina e sino a 50 km in modalità elettrica complice la ricarica solare al tetto. Confermato il powertrain ibrido da 122 cv. La batteria si ricarica in poco più di 3 ore.

Il design richiama elementi cari sia alle sportive BMW sia alle vetture maggiormente votate all’off road. La concept bavarese anticipa una nuova SUV coupé derivata da X1 che entrerà in produzione nel corso del 2017.

Ecco le nostre proposte per un fine settimana a pedali, a motore ma non solo. Se non sapete cosa fare date un'occhiata, se sapete già cosa fare potremmo farvi cambiare idea...

In casa Nissan si volta pagina: la Micra attuale va in pensione e lascia spazio a un nuovo modello molto più filante e sportivo che debutta a Parigi. Tre i motori a catalogo, due a benzina e uno diesel.

La nuova generazione della media sportiva nipponica può contare su di un’estetica estrema, degna di un tuner. Confermata la trazione anteriore, mentre il 2.0 turbo benzina potrebbe passare da 310 a 330 cv. Nelle concessionarie nella seconda metà del 2017.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana