Google+

La sfida di progettare un mondo senza fumo

marzo 10, 2017 Giovanni Corti

bloomberg-copaNell’immaginario comune, «progettare un mondo senza fumo» non dovrebbe essere un’attività che si addice a una compagnia come Philip Morris International Inc., la più grande del mondo nel campo della vendita di tabacchi. Eppure è lo slogan che appare sul nuovo sito della compagnia lanciato a gennaio.

Che cosa significa lo ha spiegato il Ceo di Philip Morris, André Calantzopoulos, a una platea di giornalisti riuniti nel quartiere generale della compagnia a Losanna, in Svizzera. Lo ha fatto portando ripetutamente alle labbra e inalando profondamente da un IQOS, cioè una sigaretta altamente tecnologica che scalda il tabacco senza mai raggiungere il punto di combustione, così da evitare il fumo. La sigaretta heat-not-burn è diversa rispetto alle ultime e-cig perché contiene tabacco e non solo liquidi aromatizzati con o senza nicotina.

IQOS è già venduto in Giappone, Italia e altri 20 mercati, tra cui Canada, Germania, Romania e Russia. Attualmente lo utilizzano regolarmente più di 1,4 milioni di persone. Calantzopoulos spera che entro breve il prodotto mandi in soffitta le sigarette per raggiungere l’obiettivo di «un mondo senza fumo» e senza sigarette.

Il prodotto, contrariamente ad altri testati in precedenza da diverse compagnie, è altamente tecnologico e non a caso è stato scelto un design che ricorda quello dell’iPhone. IQOS è l’esempio perfetto della nuova frontiera dei tabacchi, che ha spostato la competizione tra le maggiori compagnie sul campo della tecnologia e dell’innovazione. Lo spiega bene Nik Modi, analista per RBC Capital Markets: «Non è una guerra di prezzi, ma di innovazione. Chi ha la migliore tecnologia, chi la migliore scienza?».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Giunge alla terza generazione una delle compatte sportive più apprezzate dai puristi della guida oltre che una delle “piccole pesti” più pepate in circolazione. La Suzuki Swift Sport, sinora proposta esclusivamente con un propulsore 1.6 16V aspirato da 125 o 136 cv, si appresta a cambiare cuore, optando per un’unità sovralimentata di derivazione Vitara S. […]

L'articolo Suzuki Swift Sport: piuma col turbo proviene da RED Live.

Prodotto da Peugeot e allestito dal celebre preparatore francese il Partner Dangel porta all’estremo il concetto di auto tuttofare. L’abbiamo messa alla prova nel cimento più duro la vacanza con famiglia.

L'articolo Prova Peugeot Partner Tepee Dangel, l’Ultra Utility Vehicle proviene da RED Live.

Forse la questione passa un po’ inosservata, dato che spesso la nostra attenzione è concentrata per lo più sulle prestazioni dei piloti tra i cordoli. Ma quanto è importante poter contare su abbigliamento e accessori adeguati per affrontare le competizioni in auto? Diremmo fondamentale, tanto più che tutto il “guardaroba” deve essere composto da indumenti che rispettino requisiti […]

L'articolo Tutto quello che serve per correre in auto secondo Alpinestars proviene da RED Live.

È l’anti-tedesca per eccellenza. Una delle poche berline alto di gamma in grado di fronteggiare a testa alta le rivali Audi, BMW e Mercedes-Benz. Jaguar XJ, dopo aver scardinato la tradizione del Giaguaro vestendosi di linee ardite e sinuose, si rinnova in vista del 2018 e amplia la gamma grazie alla strabordante XJR575 da 575 […]

L'articolo Jaguar XJ 2018: 575 cv al top proviene da RED Live.

Brutale e sconvolgente, tanto nella linea quanto nel carattere. Nata nel 1987 ed erede di 288 GTO, era una vettura da corsa adattata all’utilizzo stradale. Un mito da 478 cv, 324 km/h, 0-100 km/h in 4,1”, 1.100 kg e, soprattutto, 162,8 cv/litro. L’elettronica? Sconosciuta

L'articolo Ferrari F40: io sono leggenda proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana