Google+

La prima volta della collezione Merlini al Palazzo Loredan di Venezia

agosto 23, 2011 Mariapia Bruno

 Sono circa 300 le opere messe insieme da questo schivo collezionista a partire dall’inizio degli anni 70 che verranno esposte nella mostra veneziana intitolata “Dalla figura alla Figurazione nel ‘900 italiano. Emblemi di una collezione” che sarà allestita – dal prossimo 9 settembre fino al 6 novembre 2011 – nelle sale di Palazzo Loredan, sede dell’Istituto Veneto di Scienze Lettere e Arti. Merlini delinea lo sviluppo della sua collezione partendo da una base letteraria, la sua curiosità lo conduce alla scoperta di testi e saggi critici di approfondimento sull’arte mirati poi a determinare le scelte stesse delle opere della collezione. Le linee guida che scandiscono la retrospettiva toccano il tema della metamorfosi, il concetto di spazio e quello della figurazione nelle arti visive del Novecento e tracciano una panoramica completa della storia dell’arte italiana del secondo dopoguerra.

 

Dei numerosi artisti che compongono la geografia di questo percorso espositivo molti intrattennero una frequentazione assidua e strinsero legami di amicizia con Merlini, come Renato Guttuso, qui presente con la sua Natura morta con lampada del 1940. Tra gli altri protagonisti spiccano Amedeo Modigliani, Giorgio de Chirico con i suoi Archeologi (1961), Alberto Savino, Giorgio Morandi con una Natura morta del 1948, Filippo De Pisis, Mario Sironi, Lucio Fontana e tanti altri ancora. I dipinti che fanno parte di questa ricca raccolta sono costantemente monitorati e sottoposti a interventi di conservazione preventiva. L’attenzione per la corretta conservazione dell’opera costituisce, infatti, uno dei temi portanti della mostra: all’interno del palazzo una sala verrà attrezzata a laboratorio coordinato dalla restauratrice della collezione che dimostrerà sul campo le diverse modalità di intervento, restauro e conservazione delle opere.  

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Debutta in Brasile la nuova generazione della SUV americana di medie dimensioni. Attinge allo stile dell’ammiraglia Jeep, non rinuncia a una discreta propensione all’off road e può contare su di una ricca dotazione multimediale e di sicurezza. In Europa nel 2017.

La concept car Trezor mostra al Salone di Parigi come potrebbero essere le Renault sportive di domani: elettriche, connesse e a guida anche autonoma

Lo step da 120 cv del 1.6 td Fiat è ora abbinabile alla trasmissione a doppia frizione DCT a 6 rapporti. La nuova dotazione, proposta al probabile prezzo di 1.900 euro, è dedicata alla famiglia Tipo e alla crossover 500X.

Per la nuova stagione i tecnici si concentrati soprattutto sulle prestazioni del motore. Grazie al lavoro di sviluppo, il grosso monocilindrici guadagna 6 cv e 3 Nm.

La compatta elettrica francese adotta un nuovo pacco batterie da 41 kWh che porta a 400 km l’autonomia. Debuttano il ricercato allestimento Bose e i servizi Z.E. Trip e Z.E. Pass per semplificare la ricarica presso le colonnine pubbliche. Prezzi da 25.000 euro.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana