Google+

Là dove c’è del losco, ci sarà sicuramente del Trump

maggio 4, 2017 Redazione

trump-gold-mcconaughey-fatto-quotidiano

I lettori di questo blog di resistenza democratica anti-Trump sono invitati a correre al cinema perché è uscito Gold, un «film da vedere» secondo un giornale come il Fatto quotidiano, che in quanto a pregiudizi gratuiti su The Donald ci ha già regalato gradite emozioni.

Secondo il recensore del Fatto Federico Pontiggia, Gold è ispirato alla storia di una vera truffa che smascherò il cinismo di Wall Street negli anni Novanta (lo scandalo della canadese Bre-X Minerals Ltd), e racconta la storia di Kenny Wells (Matthew McConaughey), «uomo d’affari impavido e scellerato, sfrenato cercatore d’oro, fortuna e successo», «self-made man stelle e strisce per antonomasia e vecchia conoscenza del cinema americano», un po’ «squalo» e un po’ «tabagista no future».

Quanto alla sua impresa che si scoprirà essere una truffa, il Fatto la definisce «un sogno americano riveduto e scorretto, malarico e lisergico, a pezzi eppure resiliente, straccione e anti-casta». Una bolla che dimostra «l’irriducibilità della società, e dell’economia, statunitense al sistema, alla regulation, alla norma e, insieme, l’abbandono fideistico e forsennato al sogno: “Se vendi i tuoi sogni – dice Kenny – cosa ti rimane?”».

Insomma, il protagonista è davvero un miserabile e la sua esistenza una disgrazia. Il suo successo economico, invece, è una catastrofe per tutti. Come potevasi immaginare, tali elementi sono più che sufficienti per far venire al Fatto quotidiano «un sospetto fatto certezza: Kenny avrebbe votato Donald Trump». Come del resto lo avrebbero votato anche il Dottor Male, Ted Bundy e forse Gargamella.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

No, decisamente la Volkswagen non poteva restare a guardare. Il segmento delle B-Suv, vale a dire delle sport utility compatte, vive un momento di grande fermento e successo. La Casa tedesca, che sinora aveva nella Tiguan la proposta più “piccola”, doveva correre ai ripari. Ecco dunque avvicinarsi la presentazione ufficiale, prevista in occasione del Salone […]

L'articolo Volkswagen T-Roc: pronta alla battaglia proviene da RED Live.

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana