Google+

La crisi economica europea? Colpa delle Costituzioni socialiste

giugno 21, 2013 Redazione

«I sistemi politici della periferia meridionale (dell’Europa)sono stati instaurati in seguito alla caduta di dittature, e sono rimasti segnati da quell’esperienza. Le Costituzioni mostrano una forte influenza delle idee socialiste, e in ciò riflettono la grande forza politica raggiunta dai partiti di sinistra dopo la sconfitta del fascismo. Questi sistemi politici e costituzionali del sud presentano tipicamente le seguenti caratteristiche: esecutivi deboli nei confronti dei parlamenti; governi centrali deboli nei confronti delle regioni; tutele costituzionali dei diritti dei lavoratori; tecniche di costruzione del consenso fondate sul clientelismo; e la licenza di protestare se vengono proposte sgradite modifiche dello status quo. La crisi ha illustrato a quali conseguenze portino queste caratteristiche. I paesi della periferia hanno ottenuto successi solo parziali nel seguire percorsi di riforme economiche e fiscali, e abbiamo visto esecutivi limitati nella loro azione dalle Costituzioni (Portogallo), dalle autorità locali (Spagna), e dalla crescita di partiti populisti (Italia e Grecia)».

Documento sulla crisi in Europa di JP Morgan, citato da Repubblica, 21 giugno 2013

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

6 Commenti

  1. giuliano scrive:

    che il socialismo sia il cancro dei paesi dove ha attecchito è cosa nota. Purtroppo il cancro ha sempre un esito mortale, tranne i rari casi dove è scoperto in tempo, ma non è il caso del socialismo che oggi ha propagato le sue metastasi

  2. giovanni scrive:

    Meno male che abbiamo la costituzione più bella del mondo!

  3. marzio scrive:

    Quindi basta modificare le Costituzioni “socialiste ed antifasciste” e il problema è risolto.Azz…… io pensavo la crisi fosse una cosa seria e complicata, che pessimista che sono, meno male che però c’e la Jp Morgan, che sollievo ragazzi, da domani torno a spendere!

  4. ragnar scrive:

    Ma che socialismo! Il problema dell’Italia è che NON DOVREBBE NEMMENO ESISTERE. Io tornerei volentieri al mio caro e amato Regno di Sardegna.
    Inoltre il clientelismo è stato favorito dalla mentalità levantina tipica delle regioni del sud (non a caso è dal sud che è sorta la mafia). Per colpa di questa mentalità abbiamo 3 milioni di dipendenti pubblici che non fanno un beneamato c… e che vivono alle nostre spalle!
    Per non parlare dei sindacati: quelli andrebbero soppressi.
    Io sono del parere che per eliminare questo cancro occorre far crescere gente tipo Mori e Massu e dar loro pieni poteri, a costo di lasciare sul lastrico intere regioni e estorcere confessioni con la tortura per reati di tipo mafioso.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La seconda generazione della berlina ibrida plug-in nipponica percorre 100 km con un litro di benzina e sino a 50 km in modalità elettrica complice la ricarica solare al tetto. Confermato il powertrain ibrido da 122 cv. La batteria si ricarica in poco più di 3 ore.

Il design richiama elementi cari sia alle sportive BMW sia alle vetture maggiormente votate all’off road. La concept bavarese anticipa una nuova SUV coupé derivata da X1 che entrerà in produzione nel corso del 2017.

Ecco le nostre proposte per un fine settimana a pedali, a motore ma non solo. Se non sapete cosa fare date un'occhiata, se sapete già cosa fare potremmo farvi cambiare idea...

In casa Nissan si volta pagina: la Micra attuale va in pensione e lascia spazio a un nuovo modello molto più filante e sportivo che debutta a Parigi. Tre i motori a catalogo, due a benzina e uno diesel.

La nuova generazione della media sportiva nipponica può contare su di un’estetica estrema, degna di un tuner. Confermata la trazione anteriore, mentre il 2.0 turbo benzina potrebbe passare da 310 a 330 cv. Nelle concessionarie nella seconda metà del 2017.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana