Google+

L’unzione di un caro amico morente e la censura della parola “morte”

gennaio 19, 2014 Pippo Corigliano

morte-estrema-unzioneStanotte è morto un mio caro amico. Mi conforta averlo visto ricevere l’unzione degli infermi e la Comunione. Sto verificando un’altra volta quale carico di saggezza porta la morte. La morte: un vocabolo quasi aborrito dalla cultura dominante, come se si trattasse di una tragedia improvvisa, sgradevole e ingiusta. Quasi sempre si usa un sinonimo o un giro di parole quando è indispensabile parlarne.

Eppure toccherà ad ognuno farne esperienza e meno male che nell’Ave Maria chiediamo aiuto alla Madonna ora «e nell’ora della nostra morte». Fa piacere ricordare come Gesù dica ai suoi che va a «preparargli un posto» (Gv 14,2). Questa è la morte: andare a occupare un posto accanto a Gesù.
San Paolo precisa che ha udito e visto cose inenarrabili quando è stato rapito in Paradiso. Sembra una delusione quest’affermazione per noi che ne vorremmo sapere di più, ma ci dice che la gioia d’amore che ci aspetta supera ogni immaginazione.

Mi commuove pensare come sant’Agostino reagì alla morte della sua mamma Monica. La fede, che aveva abbracciato con tanto impegno, gli diceva che la mamma stava in Dio e che non c’era motivo di pianto. Ma dopo un certo tempo non ce la fece più e scoppiò in un pianto dirotto. Siamo uomini e le perdite delle persone care ci affliggono.
Perfino Gesù pianse per Lazzaro. Fede e lacrime: non mi devo vergognare se le due cose vanno insieme. Una cosa è certa: la morte m’insegna a voler bene e a non dar peso ai torti subiti. Alla sera della vita sarò giudicato sull’amore.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

1 Commenti

  1. gustavo says:

    Che olio si usa per l’estrema unzione, l’extravergine o quello di palma, che è più di moda? Va bene anche lo strutto?

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.