Google+

L’Italia si mobiliti per Asia Bibi

ottobre 16, 2014 Eugenia Roccella

La conferma della sentenza di condanna a morte dell’Alta Corte di Lahore per Asia Bibi, la donna cristiana pakistana accusata di blasfemia, rende evidente che ormai quello dei cristiani è un vero e proprio martirio di massa. Si tratta di una notizia sconcertante e intollerabile, e chiediamo a gran voce, come abbiamo fatto per Meriam, che la comunità internazionale si mobiliti difronte a tutto questo.

Ci rivolgiamo in particolare alla Mogherini, che sappiamo sensibile, perché nel suo nuovo ruolo faccia sentire il peso politico dell’Europa su questo fronte. Ricordiamo che la felice conclusione del caso di Meriam ha dimostrato come la mobilitazione dell’opinione pubblica possa incidere positivamente.

Per Asia Bibi ancora non è finita: ricorrerà alla Corte Suprema, terzo e ultimo grado di giudizio in Pakistan, e per allora le cose devono cambiare. La comunità internazionale, a partire dall’Europa e dall’Occidente, che della tolleranza hanno sempre fatto una bandiera e un simbolo, deve pretendere e garantire il rispetto delle libertà fondamentali, quella religiosa in primis.

tratto dal blog di Eugenia Roccella

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

2 Commenti

  1. Giancarlo scrive:

    Dove è finita la fede nell’unico Dio apparso ad Abramo nostro padre nella fede? Ismaele non deve combattere contro suo fratello Isacco rischierete di trovarvi a combattere contro il nostro Dio che chiamate nella vostra lingua e vi distruggerebbe in un’ secondo

  2. Valentina scrive:

    Un’altra disgraziata perseguitata solo per la sua fede! Questa situazione è assurda e ingiusta. Ognuno dovrebbe essere libero di professare qualsiasi fede in qualsiasi luogo senza per questo correre alcun pericolo. Ma chiunque si riconosca in una fede religiosa crede che l’unica vera fede sia la sua e che l’unico vero Dio sia il suo, tutti gli altri seguono fedi false e credono in falsi dèi. E in alcuni paesi solo per questo si può essere perseguitati e uccisi! Non è giusto. Ognuno può credere in ciò che vuole, finché non nuoce agli altri, ma deve riconoscere agli altri la stessa libertà. Nessuna fede religiosa vale la vita umana. E spero che quest’altra poveretta ingiustamente perseguitata possa essere salvata e tornare libera. Ma tutta questa situazione è folle!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana