Google+

“Je suis Charlie”? Sincera pietà per le vittime dell’odio ma un cristiano dice: “Io sono Gesù”

gennaio 18, 2015 Pippo Corigliano

«Amate i vostri nemici, fate del bene a quelli che vi odiano, benedite coloro che vi maledicono, pregate per coloro che vi trattano male… Siate misericordiosi, come il Padre vostro è misericordioso». Sono parole del Figlio di Dio che ha versato il suo sangue per noi. Su questi princìpi è stata edificata la civiltà europea e occidentale, pur in mezzo a tante manchevolezze.

L’unità di tanti popoli diversi è venuta da qui. Non capiamo la legge del taglione e in questo ci differenziamo dagli altri monoteismi. Non capiamo le reazioni violente e le vendette. Abbiamo sincera pietà per i redattori uccisi del settimanale laicista Charlie Hebdo. Ma dobbiamo anche capire che se l’Europa recide le sue radici è finita. Il laicismo francese, che è all’avanguardia nella cultura sterile di morte, odiatrice di crocifissi, presepi e religioni manifestate, non è la strada da percorrere. Perciò chi desidera essere un cattolico può esprimere sincera solidarietà ma non può dire “Je suis Charlie”.

Il cristiano, malgrado le sue fragilità, dice “Io sono Gesù”. L’identificazione con Cristo è lo spirito del cristiano. Il vero problema del mondo è che i cattolici sono tiepidi e ignoranti del Vangelo. «La vittoria che vince il mondo è la nostra fede», dice san Giovanni nella prima lettera. Fede, preghiera, confessione, eucarestia: questa è la via vera che devo percorrere. Affidarmi allo Spirito Santo. Sapere che Gesù è morto quasi da solo in croce, ma è risorto ed è la luce che vince le tenebre. Sveglia!

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

3 Commenti

  1. cesare says:

    ringrazio pippo per la sua puntuale e corretta precisazione

  2. ANTONIO says:

    bravo pippo, però a RAI UNO potrai solo parlare di astronauti e MAI di queste cose che ti stanno più a cuore. CAMPAGNA CONTRO IL CANONE RAI E LA DITTATURA DELL’INFORMAZIONE PAGATA COI NOSTRI STESSI SOLDI.

  3. citizengo says:

    carissimi, vi ricordo le petizioni online sul sito citizengo per salvaguardare i nostri figli, per fermare le leggi che vorrebbero inserire l’ ideologia gender nell’ educazione scolastica dei nostri figli, fate passaparola:
    http://www.citizengo.org/it/14837-una-sana-educazione-alla-sessualita

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi