Google+

#ItaliaAllBlacks. Regole del rugby semplicissime: chi supera il trauma dell’Inno cantato dalla Ricciarelli vince

novembre 19, 2012 Mario Leone

Sabato 17 novembre, stadio Olimpico di Roma.  Mancano pochi minuti alla partita di rugby Italia vs Nuova Zelanda. Spalti gremiti e tifosi tutti pronti per cantare l’inno nazionale. Ospite d’eccezione Katia Ricciarelli, invitata a cantare l’Inno di Mameli. Poche battute e la Ricciarelli si esibisce in una stecca clamorosa. Dopo pochi minuti i social sono pieni di commenti e battute sull’accaduto. L’effetto virus divampa! Abbiamo scelto per i nostri lettori i migliori dieci tweet:

10. @YarnoCeleghin: Mia figlia canta l’inno di Mameli meglio della Ricciarelli, e non è una battuta. #tristezza #figurone

9. @FrancescaOliva: Comunque orribile l’inno versione Ricciarelli, anche se non avesse sbagliato le parole

8. @MascalzAlassino: Ma gli All Blacks ieri non potevano placcare Katia Ricciarelli? È stata l’unica nota stonata del test match per il resto una buona Italia

7. @crlmln: L’inno di mameli non lo sa neanche chi è pagato per cantarlo. Abolitelo

6. @paolomosanghini: Katia #Ricciarelli sbaglia l’inno d’Italia in diretta tv prima del match di rugby tra gli Azzurri e la Nuova Zelanda. La #Lega ringrazia

5. @popper_tv: Ma Katia Ricciarelli che sbaglia le parole dell’inno? Levateje er vino. #ItaliaAllBlacks #nonhapiuvoce

4. @cicciogia: La #Ricciarelli canta l’inno nazionale talmente male che nessuno è certo che si tratti di quello italiano

3.  @cicciogia: Incredibile, la #Ricciarelli canta coi rutti tutto l’Inno di Mameli

2. @cicciogia: Da quando è morto Baudo non s’è più ripresa

1. @aleigam: Le regole del #Rugby sono semplicissime: la prima squadra che supera il trauma dell’Inno cantato dalla Ricciarelli vince. #ItaliaAllBlacks

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana