Google+

Intervista – Isabella Greggio e i suoi soggetti fotografati che non devono dimostrarle nulla

marzo 6, 2015 Mariapia Bruno

foto375Ha appena aperto a Torino presso la Galleria San Federico la mostra fotografica Con i miei occhi, che presenta gli scatti di Isabella Greggio, una giovane fotografa che, superando le oggettive difficoltà di una malattia che l’ha colpita agli occhi, continua a girare il mondo e a ritrarlo. L’abbiamo intervistata per farci raccontare meglio il suo percorso umano ed artistico e la sua grande forza di volontà- La mostra sarà visibile fino al 31 marzo 2015.

Ha amato di più la fotografia di moda o quella di “strada” (ad esempio nello scatto con le bambine in mostra vedo vita, dubbi, speranze)?

Sono due tipi di fotografia molto diversi, esplorarli entrambi mi ha fatto capire che la mia indole è meno calcolata, più emozionale, adoro entrare in silenzio, anche solo per qualche secondo, nella vita delle persone, carpire senza invadere quegli sguardi veri, che non mostrano altro che loro stessi, perché con me non devono dimostrare nulla… Le bambine in particolare non avevano mai visto una donna bianca, era la prima volta che un’europea entrava nel loro villaggio, è sempre un equilibrio delicatissimo fotografare… La signora anziana invece mi si è affiancata a Santiago de Cuba, ha cominciato a raccontarmi la sua vita e poi mi ha chiesto lei di fotografarla e di non dimenticare la sua storia. La storia di una vita rimane sulla pelle, questo mi disse, e credo abbia ragione. Amo venire in contatto con persone sconosciute, distanti culturalmente da me, amo soprattutto ascoltarle, lo scatto fotografico è sempre la conclusione di una storia, un concentrato di quel che ho visto, sentito, percepito.

ISA_1226-1Cosa le ha dato la forza di reagire, oltre la grande passione artistica?

La forza di reagire alla notizia della malattia agli occhi? E’ stato un momento duro, ho dovuto decidere in pochi giorni. Poi nel tempo ho capito che abbandonare questa passione e non coltivare più il mio dono sarebbe stato come morire. Ho continuato per me, viaggiando in solitaria e girando mezzo mondo, ed è stato proprio così che ho affinato il mio stile fotografico rendendolo molto personale. La forza la si trova dentro di noi, il tempo e la tecnologia, sia medica che fotografica mi hanno dato l’ausilio tecnico per non abbandonare. Oggi mi ritrovo con migliaia di scatti pronti per essere condivisi.

Dove è possibile vedere le sue opere, quali sono i lavori in corso?

La mostra Con i miei occhi è piaciuta molto ad una mia cara amica che da qualche anno vive a Londra, sembra che le mie immagini siano piaciute anche ai suoi referenti artistici. Non anticipiamo nulla, ma io e le mie fotografie potremmo presto prendere il volo…Per Londra… Chissà.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La nuova ammiraglia della Stella è lunga 6,5 metri, pesa oltre 5 tonnellate ed è caratterizzata da una blindatura in grado di resistere sia alle armi d’assalto sia agli esplosivi. Adotta da un V12 6.0 biturbo da 530 cv. Il prezzo? 1,4 milioni di euro.

Una sella road da 63 grammi per dimostrare dove la tecnologia può portare ma anche un modello specifico da endurance, che offre comfort e supporto extra, e uno dedicato ai biker più esigenti.

La concept giapponese anticipa il design dei futuri modelli Mitsubishi. È dotata di un powertrain ibrido plug-in con tre motori elettrici. Una soluzione che porta in dote la trazione integrale a gestione elettronica e un’autonomia di 120 km a zero emissioni.

La Casa tedesca dedica un inedito pacchetto high performance alla SUV Q3. A un aspetto decisamente aggressivo si accompagnano cerchi in lega da 19 pollici e sospensioni sportive S Line. Aggiornamenti per le versioni Sport, Design ed S Line Exterior.

La seconda generazione della crossover coreana beneficia di lievi ritocchi estetici e di un moderno sistema d’infotainment. Debutta il 1.6 turbo benzina da 204 cv di derivazione Pro_cee’d 1.6 T-GDi GT.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana