Google+

Intervista “atipica” al coach Federico Pasquini

gennaio 28, 2017 Susanna Campus

pasquini-campus

Cari amici, avevo detto al “mio coach” che, se mi avesse portato a casa la partita contro il Partizan, e non essendoci io potuta andare per causa di forza maggiore (fastidiosissima influenza), l’intervista gliela avrei fatta io, la sua assistant, perché ritengo che i “miei colleghi” facciano delle domande scontate, noiose e che portano iella. E meno male il mio coach “ce le ha” per potersele toccare!
Le domande che certe volte gli rivolgono sono domande da “pindacci” (iettatori)! Invece io ho pensato di fare delle domande assolutamente spiritose e fuori di testa e il mio coach e grande amico Federico Pasquini è stato allo scherzo. Appena gli ho proposto l’idea dell’intervista “atipica, Federico ha accettato ed è stato al gioco. Perciò, una volta pronte le mie domande il “mio coach” si è concentrato e così è iniziata l’intervista di una malata di Sla all’allenatore della Dinamo Sassari.

Susanna: Caro Fede, lo so, sono una gran rompiscatole e ti ho cotto il cervello perché accettassi di fare il coach. Ora come ora, provi ancora il desiderio di prendermi a calci nel “di dietro“?
Federico: No, perché fondamentalmente sono scemo come te e allenare era quello che volevo fare…

Susanna: Quanti omogeneizzati dai a ogni giocatore prima di ogni partita? Non credi che a Savanovic e Lydeka ne debba dare il doppio viste le dimensioni?
Federico: Stranissimo a dirsi ma i piccoli mangiano come bestie! Anche se nessuno si avvicinerà mai a Diliegro.

Susanna: Quanti canestri da 3 li costringi a fare durante l’allenamento? E dalla lunetta? Se ne sbagliano più di 3 glieli fai tirare in ginocchio sul sale grosso?
Federico: No, il sale grosso sporca il parquet, meglio i ceci…

Susanna: Hai promesso a “Stip” un aumento di omogeneizzati ogni volta che pulisce il parquet durante la partita?
Federico: No, per avere anche quello deve passare e dare la scopa a casa mia.

Susanna: Che pozione magica hai dato ai ragazzi per farli diventare “tarantolati”?
Federico: Una pozione di altissimo livello, si chiama… rottura di scatole continua!

Susanna: Credi che “la tua assistant” stia lavorando bene o stai pensando di licenziarla?
Federico: Lavora sempre alla grande anche se ogni tanto si fa prendere dalla crisi del numero 16…

Susanna: Cosa vuoi dire a tutte quelle malelingue che volevano la “nostra testa”? (beh il sassolino dalla calza me lo voglio proprio levare)!
Federico: Chi paga il biglietto è sempre libero di dire ciò che vuole, è la legge del teatro e anche del palazzetto.

Susanna: Cosa bevi prima di ogni partita, adrenalina?
Federico: Mangio più che bere. Di solito cioccolata o panini col cotto.

Susanna: Quanto credi di poter sopportare il mal di testa che ti viene a ogni partita, fino a fine anno, provocato da quella “rompiscatole” che ti parla per tutta la gara fino a sfinirti?
Federico: Non lo so, è veramente dura, peggio che giocare 5 supplementari…

Susanna: Come vuoi concludere l’intervista dopo delle domande che non ti saresti mai immaginato? Hai libertà di parola!
Federico: A minuti uscirà il comunicato con il nome della nuova assistant. Dopo questa intervista sei stata esonerata…..

Come potete notare dall’ultima risposta, sono stata ESONERATA da “assistant coach” di Federico Pasquini… Mi sono “giocata la carriera” per aver fatto “due domandine” spiritose che ci hanno fatto ridere, sia a me quando le scrivevo che a lui quando rispondeva. Una intervista atipica ma molto divertente.

Abbiamo scherzato ma quando entriamo in campo ognuno fa il suo lavoro… Federico (io lo chiamo Fede), i ragazzi e io… Ops sono esonerata… E ora che faccio?

Amici intercedete per me…. convincete Fede a riassumermi come assistant coach. Fede prometto di farti domande stupide un giorno sì e uno no… ahahah!

Fede e io vi abbiamo mostrato un’altra faccia del basket, una spiritosa, ma… quando entriamo in campo si fa sul serio!

FORZA COACH, FORZA DINAMO!

bacioni Susanna

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
Sulle tracce di Cristo - Viaggio in Terrasanta con don Luigi Giussani

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nata dalla collaborazione con Toyota e sviluppata sulla base della piattaforma modulare EMP2 del Gruppo francese PSA, la monovolume Citroën SpaceTourer è in grado di ospitare sino a 9 persone complice la disponibilità di tre taglie – come le magliette – del corpo vettura. Tanta duttilità viene ora rafforzata dal debutto, in occasione del Salone […]

L'articolo Citroën SpaceTourer 4×4 Ë: spazio al fuoristrada proviene da RED Live.

Cilindrata inusuale, propulsore fuori dagli schemi: 5 cilindri in linea, 20V, 2.480 cc, distribuzione a doppio albero a camme in testa con variatori di fase a regolazione idraulica, iniezione diretta della benzina e sovralimentazione mediante turbocompressore a gas di scarico in grado di raggiungere una pressione massima di 1,2 bar. La nuova Audi RS3 Sportback è […]

L'articolo Audi RS3 Sportback scopre le zanne proviene da RED Live.

Arriverà a inizio autunno la nuova crossover Volvo XC40. Una vettura fondamentale nel processo di rilancio del marchio svedese messo in atto dalla cinese Geely. Concorrente diretta di Audi Q3, BMW X1 e Mercedes-Benz GLA, costituirà il punto d’approdo di un progetto globale, basato sull’inedita piattaforma CMA (Compact Modular Architecture) che consentirà di ospitare ogni […]

L'articolo Volvo XC40: la prima elettrica del marchio svedese proviene da RED Live.

La concept americana è la prima vettura elettrica a guida autonoma del Gruppo Fiat-Chrysler. Lo smartphone assume un ruolo dominante nella gestione dell’auto. Portata all’estremo la personalizzazione dei servizi a bordo.

L'articolo Chrysler Portal: immagina il futuro proviene da RED Live.

Il racing game di Slightly Mad Studios torna a rombare su console e PC con oltre 170 auto, 60 tracciati, meteo dinamico e nuove funzionalità.

L'articolo Project CARS 2: una marcia in più! proviene da RED Live.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana