Google+

In tempi di crisi il ricatto del denaro diventa insopportabile

ottobre 16, 2012

La notizia non è proprio dell’ultima ora ma ancora mi fa riflettere. La squadra di volley di Cisano, provincia di Bergamo, accetta la sponsorizzazione di Scientology per sostenere i maggiori costi del campionato di serie B1 al quale è stata promossa.

È troppo facile fare i moralisti con i debiti degli altri e non intendo schierarmi con i puri indignati. Tutti noi, credo, almeno una volta abbiamo ceduto al ricatto del denaro. Per qualche soldo, magari indispensabile, abbiamo fatto o accettato qualcosa che non ci andava a genio fino in fondo. Abbiamo pagato una visita in nero per risparmiare l’iva, abbiamo accettato una condizione lavorativa un po’ più ingiusta. Ci siamo venduti per un pugno di euro. E c’è chi fa molto peggio.

In tempi di crisi il denaro diventa ancora più arrogante e con più facilità ci piega ai suoi ricatti; arriva ad occupare quasi per intero i nostri pensieri. I giornali ormai ci parlano quasi solo di soldi, da pagare; i datori di lavoro di soldi da tagliare. Anche i familiari ci parlano di soldi, da trovare.

E noi paghiamo, tagliamo, troviamo e, se non ce la facciamo, ci arrangiamo anche con Dianetics.

Il denaro diventa sempre più prepotente e non si accontenta di sottometterci, cosa che ci frusterebbe, ma pretende da noi la stima, che si accetti serenamente la sua tagliola; vuole sentirci dire: è una questione tecnica, di realismo concreto, non c’è altro da fare.

I ricatti, e lo sanno anche i bulletti di quartiere, funzionano fino a che il ricattato ha paura, altrimenti sono solo parole al vento.

Io sono stanco di continuare a sentir parlare di soldi, sono stanco di farmi ricattare. Non sono un eroe e non sono un cretino, comincerò allora dando più spazio nella mia vita a gesti di vera gratuità. Magari serve.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Audi accelera sulla strada dell’elettrificazione della gamma. Dopo la presentazione della nuova A8, proposta al lancio nelle configurazioni V6 3.0 TFSI e TDI “mild hybrid”, vale a dire con impianto elettrico a 48 volt, ora anche le famiglie A4 e A5 beneficiano d’inedite motorizzazioni mHEV che portano in dote tutti i vantaggi fiscali e di […]

L'articolo Audi A4 e A5, è tempo di micro ibrido proviene da RED Live.

Arriva in gruppo tra gli ultimi, guarda tutti dritto negli occhi, mostra i muscoli e fa subito la voce grossa. E no, non è un bullo. Parliamo, piuttosto, della SUV Volkswagen T-Roc. Destinata a scendere in lizza nel segmento di mercato più frizzante, combattuto e attraente del momento, vale a dire quello delle sport utility […]

L'articolo Prova Volkswagen T-Roc proviene da RED Live.

In KTM hanno le idee chiare: il futuro della mobilità è elettrico. Ecco perché la nuova KTM Freeride E-XC, rinnovata da cima a fondo, è solamente un punto di partenza

L'articolo KTM Freeride E-XC, l’enduro green proviene da RED Live.

Prima erano una cosa sola. Ora sono divise. O meglio, in futuro avranno specializzazioni e target diversi. Volvo e Polestar, quest’ultima sino a ieri divisione ad alte prestazioni del brand svedese, si sono separate e vivranno di luce propria. Polestar, oltretutto, cambierà pelle, passando dall’elaborazione ufficiale dei modelli della Casa nordica alla realizzazione di vetture […]

L'articolo Polestar 1: il nuovo mondo proviene da RED Live.

Il progetto Émonda è nato per dimostrare che Trek era non solo in grado di costruire la bicicletta di serie più leggera al mondo, ma di renderla anche capace di offrire elevate performance. I confini della ricerca sembrano essere fatti perché li si possa superare e ciò che è successo con il MY 2018 lo dimostra: […]

L'articolo Nuova Trek Émonda 2018, la leggerezza non ha limiti proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download