Google+

Il Sulcis di vecchie tradizioni si rinnova di estetica postmoderna

luglio 29, 2013 Mariapia Bruno

Se prima erano le cattedrali, i chiostri, i ponti e le grandi mura a definire il carattere delle città che si costruivano attorno ad esse, che facevano di questi “simboli” la propria specificità, adesso, le regole, o forse è meglio parlare di usanze, sono cambiate. I luoghi che vedono storie e genti da millenni si rinnovano, cercano nuove specificità, nuovi colori, nuove attrazioni. E la creatività postmoderna è in prima linea per ridare un nuovo volto e un nuovo tono a strade e piazze che vengono reinventate da artisti, architetti e designers. Ecco cosa ci racconta il Museo d’Arte Contemporanea di Calasetta all’interno della mostra Sulcis Oddity che documenta i primi cinque anni di attività dell’associazione Cherimus (che significa Vogliamo) la cui mission è rilanciare attraverso l’arte contemporanea la regione sarda del Sulcis Iglesiente.

Aperta dal prossimo 3 agosto fino al 29 settembre 2013, la retrospettiva presenta una serie di opere di artisti internazionali che hanno valorizzato il territorio del Sulcis. Nucleo centrale dell’esposizione il piano per il rinnovamento della piazza di Perdaxius, il Comune dove Cherimus ha sede. Divertenti le produzioni audio-video arricchite di contaminazioni musicali dal titolo Chadal (nome di un volatile che dalla Sardegna migra in Senegal) e le opere prodotte durante i workshop didattici per una rivisitazione ludica del presepio dal titolo Niniendi su Pippieddu. L’idea c’è tutta, speriamo che questo mix di tradizione e innovazione estetica funzioni davvero.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Arexons lancia un’applicazione per rispondere a dubbi e curiosità sui prodotti più indicati per la cura e la manutenzione dell’auto.

La monovolume coreana, disponibile anche a sette posti, beneficia di un restyling di metà carriera che porta in dote inedite dotazioni multimediali e di sicurezza. Grazie a un nuovo pack tecnico si riducono i consumi del 1.7 td da 115 cv.

Debutta a Parigi l’edizione limitata a 50 esemplari della serie speciale ispirata al marchio nautico italiano. Alla dotazione full optional e alle finiture ricercate si accompagnano motori a benzina 1.2 aspirato da 69 cv o 0.9 TwinAir turbo da 85 o 105 cv.

Grazie alla partnership con l'azienda di Asolo, l'airbag per motociclisti entra nella collezione BMW Motorrad. Ci sono proposte di vari colori, per uomo e donna.

Gli atleti dello scatto fisso saranno a Milano, il 1 ottobre, per giocarsi la vittoria finale del Red Hook, il criterium più ardito del mondo.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana