Google+

Il pavimento dai decori eccezionali del Duomo di Siena si scopre al pubblico anche di notte

agosto 19, 2013 Mariapia Bruno

Di solito si volge la testa verso l’alto, verso i soffitti e le volte di chiese, cattedrali e basiliche che sembrano, spesso, essere state costruite da giganti per quanto si slancino contro il cielo. Ma raramente ci si accorge della bellezza, della geometria, della ricercatezza che caratterizza i loro pavimenti di pietra o marmorei, che ogni anno vengono calpestati da migliaia e milioni di persone. Fino al 27 ottobre 2013 il Duomo di Siena ci fa un regalo, consentendoci di ammirare anche di sera quello che secondo il Vasari era il <<più bello…, grande e magnifico>> pavimento mai costruito.

I marmi di provenienza locale, valorizzati dai graffiti, hanno dato vita ad un complesso programma iconografico improziositosi attraverso i secoli, dal Trecento all’Ottocento. Nelle tre navate il percorso è scandito dai temi dell’antichità classica e pagana: dalla Lupa di Romolo e Remo, alle Sibille, ai filosofi Aristotele e Seneca. Nel transetto e nel coro invece si narrano le storie del popolo ebraico, le storie di Cristo che pero’ non viene mai rappresentato, se non sull’altare, ma soltanto evocato. La visita può culminare ne “La Porta del Cielo”, ovvero nei sottotetti della Cattedrale da cui si gode di unaprospettiva di straordinario impatto emotivo.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Debutta in Brasile la nuova generazione della SUV americana di medie dimensioni. Attinge allo stile dell’ammiraglia Jeep, non rinuncia a una discreta propensione all’off road e può contare su di una ricca dotazione multimediale e di sicurezza. In Europa nel 2017.

La concept car Trezor mostra al Salone di Parigi come potrebbero essere le Renault sportive di domani: elettriche, connesse e a guida anche autonoma

Lo step da 120 cv del 1.6 td Fiat è ora abbinabile alla trasmissione a doppia frizione DCT a 6 rapporti. La nuova dotazione, proposta al probabile prezzo di 1.900 euro, è dedicata alla famiglia Tipo e alla crossover 500X.

Per la nuova stagione i tecnici si concentrati soprattutto sulle prestazioni del motore. Grazie al lavoro di sviluppo, il grosso monocilindrici guadagna 6 cv e 3 Nm.

La compatta elettrica francese adotta un nuovo pacco batterie da 41 kWh che porta a 400 km l’autonomia. Debuttano il ricercato allestimento Bose e i servizi Z.E. Trip e Z.E. Pass per semplificare la ricarica presso le colonnine pubbliche. Prezzi da 25.000 euro.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana