Google+

Il pacco sospetto davanti alla porta di casa

dicembre 26, 2012 Franco Molon

Ieri sera, rincasando dalla messa di mezzanotte, ho trovato un pacchetto appoggiato sul mio zerbino. Non  una strenna, era proprio un pacco postale con la carta marroncina, lo spago e il mio indirizzo scritto sopra. Mi sono subito insospettito, anche postini e corrieri a una cert’ora chiudono bottega.

Con un piede gli ho dato un leggero colpetto e un piccolo sbuffo di polvere bianca si è posato sulla punta della scarpa. Il terrore mi ha ghiacciato il sangue. Mi sono levato il cappotto e l’ho buttato, in fretta e furia, sopra pacchetto e zerbino per cercare di contenere il contagio. Poi ho aperto l’uscio e ho spinto dentro il tutto.

Una volta entrato in casa ho preso un sacco grande della spazzatura e, con gesti lenti e misurati, vi ho infilato pacco, cappotto e zerbino. Ho chiamato subito i carabinieri ma mi hanno preso per uno di quegli svitati che nei giorni di festa danno di matto. Il destino del mondo si è poggiato sulle mie spalle.

Ho messo il sacco sotto la lampada della scrivania, con uno strofinaccio da cucina mi sono fatto una mascherina e ho messo, brandendo un taglierino, il braccio destro nella busta. Lavorando con i denti e la mano sinistra ho sigillato con il nastro adesivo il sacco intorno all’avambraccio destro.

Per prima cosa ho tagliato lo spago; poi ho inciso gli spigoli superiori del pacchetto fino a poterlo scoperchiare. Con cautela ho sollevato il lembo di sopra e ho sbirciato dentro. Si intravedeva un oggetto sferico. “Ora o mai più” ho pensato e con gesto deciso ho aperto la scatola.

E’ rotolata fuori una palla di vetro vistosamente incrinata; c’era, all’interno una gondola coperta di neve finta. Sotto il piedistallo della gondola una scritta: Buon Natale!

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana