Google+

Il nuovo esotismo di Aldo Mondino alla Galleria Santo Ficara di Firenze

aprile 4, 2013 Mariapia Bruno

Scomparso nel 2005, il torinese Aldo Mondino fu molto attratto dal concetto di “nuovo esotismo”, che sviluppò soprattutto nell’elaborazione di quei suoi magnifici tappeti, i cosiddetti “tappeti stesi” dei veri e propri simulacri di respiro orientale, dai colori caldi e terrosi delle terre scottate dal sole del Sud. Sono opere che nascono negli anni ottanta e che affrontano, in tempi non sospetti, il tema della globalizzazione partendo da un apparente ritorno all’esotismo, in un’epoca che si stava approcciando in modo sempre più aperto alle culture lontane.

Protagonista della mostra Tappeti stesi e appesi, aperta dal prossimo 13 aprile al 20 giugno 2013 presso la Galleria Santo Ficara di Firenze, della mano creativa dell’artista è possibile anche ammirare alcuni gioielli, il ciclo delle “Turcate”- chiaro riferimento al folklore turco, con particolare riguardo alle forme culturali e visive della setta dei Dervisci, ma anche all’artista Giulio Turcato -, ai ritratti, sempre su tappeto, di ambientazione araba, per poi concludere il percorso con il “Mekka Mokka” (1988), una sorta di tappeto-mandala realizzato con l’utilizzo di 50 chili di caffè in grani su carta da spolvero.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La show car a batteria al debutto al Salone di Parigi può contare su di un motore da 170 cv e un’autonomia di 600 km. È una hatchback compatta disponibile a guida autonoma e anticipa 30 futuri modelli elettrici Volkswagen. Una rivoluzione.

La nuova ammiraglia della Stella è lunga 6,5 metri, pesa oltre 5 tonnellate ed è caratterizzata da una blindatura in grado di resistere sia alle armi d’assalto sia agli esplosivi. Adotta da un V12 6.0 biturbo da 530 cv. Il prezzo? 1,4 milioni di euro.

Una sella road da 63 grammi per dimostrare dove la tecnologia può portare ma anche un modello specifico da endurance, che offre comfort e supporto extra, e uno dedicato ai biker più esigenti.

La concept giapponese anticipa il design dei futuri modelli Mitsubishi. È dotata di un powertrain ibrido plug-in con tre motori elettrici. Una soluzione che porta in dote la trazione integrale a gestione elettronica e un’autonomia di 120 km a zero emissioni.

La Casa tedesca dedica un inedito pacchetto high performance alla SUV Q3. A un aspetto decisamente aggressivo si accompagnano cerchi in lega da 19 pollici e sospensioni sportive S Line. Aggiornamenti per le versioni Sport, Design ed S Line Exterior.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana