Google+

Il cardinal Dolan e quelli che cercano «una Chiesa più vicina alla perfezione»

aprile 2, 2015 Timothy Michael Dolan

Extraordinary Consistory with pope Francis

“Un popolo di speranza”. È questo il titolo del dialogo tra il cardinale di New York Timothy Dolan e il vaticanista della Cnn John Allen Jr, pubblicato negli Stati Uniti nel 2012 e adesso tradotto in italiano da Marcianum Press (308 pagine, 19 euro). Dopo aver tracciato una biografia del porporato, Allen affronta con Dolan tutti i temi più attuali per la Chiesa cattolica, non risparmiando i più “scottanti”: dallo scandalo pedofilia al ruolo delle donne, fino all’omosessualità.
Ad arricchire le considerazioni del cardinale, i molti esempi tratti dalla sua esperienza personale. Come quello che segue.

«La Chiesa è il ricovero dei peccatori. Arrivato a Milwaukee ricevetti una lettera da una coppia che diceva: “Siamo felici che tu sia con noi, benvenuto, ma ci sentiamo in obbligo di dirti che abbiamo lasciato la Chiesa. La troviamo scandalosa, corrotta e nauseante. Vogliamo trovare una Chiesa più vicina ai nostri desideri, più vicina alla perfezione”. Io risposi: “Grazie per avermi descritto i vostri sentimenti, e mi dispiace per quello che provate per la Chiesa. Quando ne avrete trovata una perfetta, non unitevi, perché con voi non sarà più perfetta!”».

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

3 Commenti

  1. Aldorisio scrive:

    Questo cardinale mi piace sempre di più.

  2. SUSANNA ROLLI scrive:

    La chiesa è il ricovero dei peccatori. Che nella chiesa chiedono aiuto per liberarsi sempre di piu’ dal peccato che li rende schiavi di Satana: l’importante è che all’interno di essa si trovi sempre qualcuno che li (ci) aiuti in questo, se no la chiesa -alla pari di tante altre associazioni- sara solo una ONG- come detto anche da Papa Francesco. E per chi pecca, si riconcilia con Dio, e ripecca di nuovo e sempre? Fino a settanta volte sette -cioè sempre- là, nella santa Madre Chiesa, troverà il perdono……E la gioia-quella vera: in questo consiste la PERFEZIONE DELLA CHIESA.

  3. SUSANNA ROLLI scrive:

    ….perchè “non voglio la morte del peccatore, ma che SI CONVERTA e viva” (Ezechiele), e perchè ” non son i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati” ( Mt 9,9-13).La Chiesa deve essere come una mamma che, gettato lo sguardo fuori dalla finestra, vede il figliolino afferrare la bici e mettersi in strada…La finestra si spalanca, la mamma -anche la piu’ cattiva- grida: “ATTENTO ALLA STRADA, VAI PIANO!”: grida perchè ama -impossibile tacere! Idem per la Chiesa: se ama è impossibile che taccia!! Se tace, non ama le anime.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un'aerodinamica di nuova generazione caratterizza il telaio della nuova top di gamma del marchio veneto. Tecnologia Balanced Design, manubrio integrato e freni direct mount per un prezzo che parte da 4.600 euro

Alla versione orientata all’off road dell’ammiraglia Jeep si accompagna il debutto, per Renegade, del cambio a doppia frizione DCT in abbinamento al 1.6 Mjet da 120 cv. Svelati inediti pacchetti di personalizzazione Mopar e nuove serie limitate.

Debutta a Parigi la nuova gamma elettrica della city car tedesca. Il motore a zero emissioni eroga 82 cv ed è disponibile sia per la biposto fortwo coupé/cabrio sia per la cinque porte forfour. Autonomia di 160 km e ricarica più rapida che in passato.

La berlina sportiva del Tridente può ora contare su dotazioni multimediali e di sicurezza allineate alle rivali tedesche. Il V6 3.0 biturbo della versione d’ingresso a benzina eroga 350 cv anziché i precedenti 330 cv. Debuttano i pacchetti Luxury e Sport.

Il contest musicale King Of The Flow accompagna al debutto la crossover compatta giapponese. Tra chi voterà uno degli artisti protagonisti c'è in palio proprio una Toyota C-HR

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana