Google+

Il Battesimo di Cristo di Tiziano arriva al Duomo di Siena

marzo 1, 2012 Mariapia Bruno

Ne ha dipinte di opere Tiziano Vecellio (1480 ca.-1576), maestro di sacro e profano che ricordiamo soprattutto per quella sofisticata e sensuale “Venere di Urbino”, per “l’Assunta dei Frari” di Venezia, per la “Danae” del Museo di Capodimonte. Studioso e intraprendente come pochi, è l’autore dell'”Allegoria della Prudenza” della National Gallery di Londra – opera filosofica e poetica dove tre teste maschili che corrispondono a giovinezza, maturità e vecchiaia sovrastano tre teste di animali, un lupo, un leone e un cane ai quali attributi di coraggio, fierezza e fiducia devono guardare nel corso della loro vita – e della meno conosciuta tela rappresentante il “Battesimo di Cristo” (1511 – 1513) conservata alla Pinacoteca Capitolina.

È proprio quest’ultima opera la nuova protagonista del Duomo di Siena che da oggi la accoglie nel suo suggestivo edificio gotico dove la custodirà fino al prossimo 31 agosto. Un prestito eccezionale in quanto l’opera si allontana per la prima volta dalla sua sede espositiva naturale. Osservando la composizione rimaniamo immediatamente rapiti da questo bellissimo Cristo che coperto da un panno riceve il Battesimo da Giovanni Battista accosciato sulla riva del fiume. Il viso di Gesù è quello dell’uomo piu umile che con massima devozione si accosta al sacramento del Battesimo. Il committente, Giovanni Ram, è rappresentato in basso a destra con abito nero e due fedi nuziali, una delle quali è quella della moglie venuta a mancare. È l’unico spettatore oltre al picchio che, posto sul ramo sopra la testa del Battista, è simbolo di rigenerazione corporea e spirituale.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un'aerodinamica di nuova generazione caratterizza il telaio della nuova top di gamma del marchio veneto. Tecnologia Balanced Design, manubrio integrato e freni direct mount per un prezzo che parte da 4.600 euro

Alla versione orientata all’off road dell’ammiraglia Jeep si accompagna il debutto, per Renegade, del cambio a doppia frizione DCT in abbinamento al 1.6 Mjet da 120 cv. Svelati inediti pacchetti di personalizzazione Mopar e nuove serie limitate.

Debutta a Parigi la nuova gamma elettrica della city car tedesca. Il motore a zero emissioni eroga 82 cv ed è disponibile sia per la biposto fortwo coupé/cabrio sia per la cinque porte forfour. Autonomia di 160 km e ricarica più rapida che in passato.

La berlina sportiva del Tridente può ora contare su dotazioni multimediali e di sicurezza allineate alle rivali tedesche. Il V6 3.0 biturbo della versione d’ingresso a benzina eroga 350 cv anziché i precedenti 330 cv. Debuttano i pacchetti Luxury e Sport.

Il contest musicale King Of The Flow accompagna al debutto la crossover compatta giapponese. Tra chi voterà uno degli artisti protagonisti c'è in palio proprio una Toyota C-HR

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana