Google+

I templi cubici di Anthony James

gennaio 2, 2012 Mariapia Bruno

Precisione tecnica, ripetitività e spettacolarità. Sono queste le caratteristiche principali delle opere di Anthony James, giovane artista anglo-americano che trionfa per la prima volta in Italia con la mostra “Consciousness and Portraits of Sacrifice“. Si tratta di due istallazioni, due light box trasparenti, dove eleganza formale e concettuale si fondono invadendo gli spazi della Brand New Gallery di Milano.


I due cubi luminosi racchiudono un mondo di intricate foreste vergini di legno betulla, moltiplicate all’infinito grazie a una serie di specchi sapientemente posizionati a disorientare lo sguardo dello spettatore che viene risucchiato in uno spazio distante e colmo di riflessi. Sono opere contemporanee e minimaliste, che celando al proprio interno le reliquie, ovvero i pezzi di legno, diventano una sorta di tempio che custodisce nuove linfe vitali. Dal 12 gennaio al 23 febbraio 2012. 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

Commenti Facebook

L’Osservatore Romano

L'Osservatore Romano

Tempi Motori – a cura di Red Live

Dal 2 al 7 settembre l'appuntamento per tutti gli appassionati Harley è in Austria, sul lago di Faaker See

Vintage ma con qualcosa in più, BMW R nineT e Honda CB1100 offrono due punti di vista differenti sul tema delle moto classiche. Più sportiva la BMW, più comoda la Honda

Viene realizzata ai giorni nostri, ma è quanto di più simile a una Granturismo degli Anni ’50. Adotta un 2.0 Alfa Romeo a carburatori da 170 cv e raffinate sospensioni push-rod. Telaio tubolare e carrozzeria in alluminio aiutano a contenere il peso in 820 kg

Speciale Nuovo San Gerardo