Google+

I templi cubici di Anthony James

gennaio 2, 2012 Mariapia Bruno

Precisione tecnica, ripetitività e spettacolarità. Sono queste le caratteristiche principali delle opere di Anthony James, giovane artista anglo-americano che trionfa per la prima volta in Italia con la mostra “Consciousness and Portraits of Sacrifice“. Si tratta di due istallazioni, due light box trasparenti, dove eleganza formale e concettuale si fondono invadendo gli spazi della Brand New Gallery di Milano.


I due cubi luminosi racchiudono un mondo di intricate foreste vergini di legno betulla, moltiplicate all’infinito grazie a una serie di specchi sapientemente posizionati a disorientare lo sguardo dello spettatore che viene risucchiato in uno spazio distante e colmo di riflessi. Sono opere contemporanee e minimaliste, che celando al proprio interno le reliquie, ovvero i pezzi di legno, diventano una sorta di tempio che custodisce nuove linfe vitali. Dal 12 gennaio al 23 febbraio 2012. 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

Tempi Motori – a cura di Red Live

La seconda generazione della Peugeot 208 porta in dote nuovi motori e qualche piccolo ritocco estetico. Nuovi allestimenti e verniciature ne aumentano la grinta, il cambio automatico il comfort. Per lui e per lei è una piccola molto “trasversale”

Il modello da trail riding della Casa californiana si rinnova. Tra le novità, una versione “fat” e un pratico vano portaoggetti ricavato nel tubo obliquo

La SUV del Toro si farà: debutto atteso nel 2018. Adotterà un V8 4.0 TFSI di derivazione Audi e il V10 5.2 aspirato di Huracán, anche in versione ibrida.

Le nuove tecnologie hanno rivoluzionato la qualità di vita in auto. Ecco i 10 ritrovati che hanno trasformato la guida da incubo a piacere quotidiano.

Si allarga la gamma basata sulla piattaforma con il “Big Block” bicilindrico da 1400 cc. Audace ed Eldorado interpretano la cruiser all’italiana in due modi completamente differenti. Gran bel motore, ottima guida e finiture impeccabili. Obiettivo: andare a caccia di nuovi Guzzisti

Speciale Nuovo San Gerardo