Google+

«Gli studenti in protesta sono i nuovi Resistenti». Asor Rosa e il peso delle parole

novembre 23, 2012 Pino Suriano

Oggi non c’è l’eroe ma l’antieroe. È Alberto Asor Rosa, critico letterario e incantatore di masse. È dei giorni scorsi la sua “anti-impresa”: far credere a una platea di studenti liceali che sono i “nuovi Resistenti”, proprio come i ragazzi che hanno fatto la Resistenza del ’45. No, non avete letto male, lo ha detto davvero nel corso di una lezione in piazza e lo ha confermato in questa intervista: «Esiste un filo della Resistenza che attraversa tutta la nostra storia. E questo filo esiste anche in quello che fanno oggi i ragazzi». Quello che fanno oggi i ragazzi, per intenderci, sarebbe lo “sciopero” (con virgolette d’obbligo) contro la legge ex Aprea.

Non voglio generalizzare, ma ho visto da vicino qualche sciopero degli ultimi anni e so bene come funziona per il 99 per cento (la percentuale è approssimata per difetto) dei ragazzi: partecipare è bello e facile, delle motivazioni si sa poco o niente, sono giorni senza scuola, non si studia, le storie d’amore hanno un’intensità speciale. Quanto costa tutto ciò? Niente, zero.

I ragazzi della Resistenza (quale che sia il giudizio storico e morale sulla loro azione) si sono messi un fucile sulle spalle e hanno vissuto per mesi con il brivido della morte. Quanto è costato tutto ciò? Tanto, tantissimo. È tutta qui la differenza: nel costo, e perciò nel peso, della propria “resistenza”.

Ma perché mai, vi chiederete, tanta pignoleria per la metafora di un oratore alla ricerca dell’applauso? Perché il peso delle parole è troppo importante. Così come il peso delle differenze. Soprattutto quando si educa. Chi vive la scuola sa bene quanto sia facile far apparire vera una cosa che non lo è, soprattutto quando si è autorevoli, quando si parla da una cattedra (o dalle tante cattedre della nostra cultura, prima tra tutte la televisione).

Vado alle esagerazioni: i giovani fascisti si sono sentiti come gli eroi dell’Impero Romano perché qualcuno, per loro autorevole, glielo aveva detto. Alcuni ragazzi di religione islamica si sono sentiti martiri eroici schiantandosi su due torri perché qualcuno, per loro autorevole, glielo aveva detto. E così via, fino alla pretesa di chiamare matrimonio ciò che non lo è, amore ciò che non lo è solo perché qualche figura autorevole (o medium) lo afferma. Lo so, ho fatto esempi esagerati e ben più gravi nelle loro conseguenze (il senso delle differenze, appunto), ma solo per dire che a tutto, proprio a tutto, si può arrivare quando si perde il nesso tra le parole e la realtà. Chiamare le cose col proprio nome è talvolta meno brillante e fa prendere meno applausi, ma è troppo, troppo importante. Lo dobbiamo ai nostri ragazzi e a noi stessi.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

1 Commenti

  1. mauro scrive:

    bellissimo, un articolo bellissimo e vero…

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Le due rappresentanti heritage della Casa di Iwata si tingono di nuovi colori e richiamano ancora di più il passato: sono le Yamaha XSR700 e XSR900 2018

L'articolo Yamaha XSR700 e XSR900 2018 proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. La prova della nuova gamma Softail comincia così, all’insegna di un motto indiscutibilmente americano. Oltre alle suggestioni culturali, però, c’è altro: otto modelli del tutto inediti, progettati ex novo per essere attuali oggi e soprattutto domani. Nel futuro di Harley-Davidson, infatti, ci saranno 100 nuovi modelli in 10 anni. […]

L'articolo Prova Harley-Davidson gamma Softail 2018 proviene da RED Live.

È un dato di fatto: la mobilità a pedalata assistita è in costante crescita. A confermarlo sono i numeri: nel 2016 in Italia sono state acquistate 124.400 e-bike, prentemente mountain bike, con un incremento del 120% rispetto allo scorso anno. In sella alla bici elettrica il divertimento raddoppia, potendo contare sull’aiuto che il motore è […]

L'articolo EICMA 2017, le e-bike scendono in pista proviene da RED Live.

COSA: FLOW, la festa dello sport a Finale dura 10 giorni  DOVE E QUANDO: Finale Ligure, Savona, 22 settembre-1° ottobre Dal climbing alla mountain bike passando per il trail running, la speleologia e la barca a vela: si presenta gustoso il programma dell’8ª edizione del festival FLOW – Finale Ligure Outdoor Week. Dal 22 settembre al […]

L'articolo RED Weekend 22-24 settembre, idee per muoversi proviene da RED Live.

Non è una vettura qualsiasi. La nuova XC40, per Volvo, è la chiave della svolta. Il modello sulle cui spalle poggia la responsabilità di far compiere alla Casa svedese un vero e proprio balzo generazionale, aprendole le porte del segmento delle SUV compatte. Una vettura fondamentale nel processo di rilancio messo in atto dalla cinese […]

L'articolo Vista e toccata: Volvo XC40 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana