Google+

Gli anni folli della Ville lumière

settembre 13, 2011 Mariapia Bruno

Si respira l’aria della Ville lumière degli anni Trenta al Palazzo dei Diamanti di Ferrara, dove la mostra intitolata Gli anni folli racconta una Parigi in pieno fermento, popolata da artisti come Monet, Picasso, Braque, Mondrian e Chagall. Tra teatri, caffé, jazz club e gallerie, la città, segnata da un clima di rinascita, apriva le sue porte ad una nuova era. Non solo pittori, ma anche musicisti, scrittori, coreografi e cineasti da ogni parte del mondo raggiungevano la capitale francese in cerca di fortuna e celebrità.

E lì cominciarono a volare alto i maestri impressionisti, primo fra tutti Renoir, ancora attivo nel primo dopoguerra, i cubisti, come Picasso – che fu anche pioniere, insieme a Derain, De Chirico e Severini, di un moderno classicismo che privilegiava i temi tradizionali o tratti dalla commedia dell’arte – e Braque, i membri della cosiddetta “Scuola di Parigi” che incarnavano il carattere cosmopolita e bohémien della vita artistica parigina, come Modigliani, Chagall, Kisling, Foujita e Soutine, i dadaisti e i surrealisti che irrompono sulla scena artistica della ville con una esuberanza creativa e uno spirito d’avanguardia. Ma non erano solo le visual arts a dominare le scene: anche il teatro ha rappresentato un’importante frontiera per gli artisti, attivi nella creazione di costumi e scenografie per compagnie sperimentali come i Balletti Russi e i Balletti Svedesi. Tra questi fanno da capofila Matisse, Larionov, Léger e De Chirico che, con i loro costumi, bozzetti e riproduzioni, restituiscono la suggestione di quelle opere d’arte totale nate dall’incontro tra musica, coreografia e arti visive.

Presenti tutti, o quasi, nell’esposizione ferrarese con i lori dipinti, sculture, costumi teatrali, fotografie, ready made e disegni provenienti dai piu importanti musei e collezioni private del mondo, Picasso, Duchamp, Ernst, Miro, Mondrian, Bonnard, Magritte, Tanguy, Giacometti, Braque e Dali, ci regalano un percorso ricco di suggestioni che riflette le loro ricerche e la loro straordinaria energia creativa. Fino all’8 gennaio 2012.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un'aerodinamica di nuova generazione caratterizza il telaio della nuova top di gamma del marchio veneto. Tecnologia Balanced Design, manubrio integrato e freni direct mount per un prezzo che parte da 4.600 euro

Alla versione orientata all’off road dell’ammiraglia Jeep si accompagna il debutto, per Renegade, del cambio a doppia frizione DCT in abbinamento al 1.6 Mjet da 120 cv. Svelati inediti pacchetti di personalizzazione Mopar e nuove serie limitate.

Debutta a Parigi la nuova gamma elettrica della city car tedesca. Il motore a zero emissioni eroga 82 cv ed è disponibile sia per la biposto fortwo coupé/cabrio sia per la cinque porte forfour. Autonomia di 160 km e ricarica più rapida che in passato.

La berlina sportiva del Tridente può ora contare su dotazioni multimediali e di sicurezza allineate alle rivali tedesche. Il V6 3.0 biturbo della versione d’ingresso a benzina eroga 350 cv anziché i precedenti 330 cv. Debuttano i pacchetti Luxury e Sport.

Il contest musicale King Of The Flow accompagna al debutto la crossover compatta giapponese. Tra chi voterà uno degli artisti protagonisti c'è in palio proprio una Toyota C-HR

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana