Google+

Gli allievi di Alberto Garutti si mettono a confronto alla Galleria d’Arte Moderna di Milano

ottobre 10, 2012 Mariapia Bruno

Tutto parte dal presupposto secondo cui l’insegnamento non è la semplice trasmissione di una tecnica, di uno stile o di una teoria, ma la sollecitazione di un clima favorevole che suscita un virtuoso confronto tra le potenziali singole identità. Èn questo il credo di Alberto Garutti, artista e docente che ha formato generazioni di allievi adesso protagonisti della mostra collettiva Fuoriclasse, un preludio, presso la GAM (Galleria d’Arte Moderna) di Milano, a una personale che a novembre verrà dedicata solamente al maestro al PAC (Padiglione d’Arte Contemporanea). «La particolarità dell’insegnamento di Alberto Garutti – afferma il curatore della mostra Luca Cerizza – risiede nella capacità di creare e agevolare, all’interno dell’aula, situazioni di confronto e di discussione, anche serrata, tra sé e i giovani artisti, e tra loro e il mondo. (…) nonostante si possano individuare alcuni caratteri e disposizioni che ritornano anche tra generazioni diverse, i corsi di Garutti non hanno prodotto repliche o variazioni di uno stile. Semmai una costellazione di posizioni molto diverse tra loro e dallo stesso Garutti, che questa mostra aiuterà a conoscere».

 

Sono sessanta gli allievi/artisti scelti per la retrospettiva milanese visibile fino al 9 dicembre 2012. Alcuni hanno già raggiunto fama internazionale, come Meris Angioletti, Roberto Cuoghi, Lara Favaretto, Petrit Halilaj, Diego Perrone, Paola Pivi e Patrick Tuttofuoco, altri frequentano ancora i corsi accademici. I loro lavori non sono altro che la più pura e forte testimonianza di uno spaccato importante del quadro artistico italiano degli ultimi vent’anni, ovvero dal dopo-Transavanguardia a oggi. È riflesso di una identità creativa tutta italiana che va dalla pittura, alla scultura, al disegno, all’istallazione, alle performance musicali, fino alle opere audio e video, in uno spazio che dal museo si espande nella città, dall’interno all’esterno della settecentesca Villa Reale, sede straordinaria dell’evento.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

In attesa della prova ecco le prime informazioni sul test che ci vedrà a Valencia in sella alla nuova Ducati Panigale V4

L'articolo Ducati Panigale V4 in attesa della prova proviene da RED Live.

Al volante della SUV “low cost” che migliora nei contenuti e nella guida mantenendo invariato il prezzo. Dacia ha vinto di nuovo la scommessa e ora offre una Duster più appetibile che mai

L'articolo Prova Dacia Duster 2018 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download