Google+

Giovanni Serodine, un caravaggesco alla Pinacoteca Züst di Rancate

ottobre 19, 2012 Mariapia Bruno

Paragonato dallo studioso Wilhelm Suida a una luminosa meteora improvvisamente apparsa e troppo presto spentasi, il pittore Giovanni Serodine (Ascona o Roma, 1594/1600 – Roma, 1630), ha brillato troppo poco nella costellazione degli artisti più noti. Forse per uno stile che ha attinto di qua e di là in quel Seicento di grandi menti, forse per la sua breve vita che terminò quando egli aveva poco più di trent’anni. Rivalutato quattro secoli più tardi come uno dei massimi rappresentati del movimento caravaggesco, definito da Roberto Longhi «non soltanto il più forte pittore del Canton Ticino, ma uno dei maggiori di tutto il Seicento italiano» e innalzato al livello di Rembrandt per quel sublime San Pietro in carcere, Serodine si fa avanti alla Pinacoteca Cantonale Giovanni Züst di Rancate (Mendrisio), in quel Canton Ticino che gli diede i natali e che gli dedica fino al 13 gennaio 2013 la mostra Serodine e brezza caravaggesca sulla “Regione dei laghi”.

Protagoniste della retrospettiva opere come la Sacra Famiglia, dove i volti della Madonna di San Giuseppe e del Bambino sono resi con un mirabile luminismo, il Ritratto del padre, dove un uomo anziano, affannato e dignitoso guarda, tralasciando per qualche istante la lettura, lo spettatore, e il Ritratto di ragazzo con fogli disegnati, dove un giovane dall’espressione pensosa tipica dei lavori del Merisi è immortalato tra i suoi bozzetti e guarda con un’aria malinconica e quasi infastidita chi ha interrotto il suo lavoro. Accanto alle opere di Serodine si possono ammirare dipinti di suoi contemporanei, come il Guercino, presente con il Ritratto di vecchio con un libro e Tanzio da Varallo, con la sua Santa Caterina d’Alessandria.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.