Google+

Cosa avrebbero scritto i giornali se il discorso di Francesco l’avesse pronunciato Benedetto?

novembre 26, 2014 Andrea Sarubbi

Andrea Sarubbi è un giornalista italiano che ha lavorato a Radio Vaticana e Sat2000. È stato anche deputato del Partito democratico. Qui di seguito riportiamo un suo interessante commento pubblicato ieri sulla sua pagina Facebook sul modo con cui molti siti internet hanno titolato il discorso di papa Francesco a Strasburgo.

Sentito, letto e riletto il discorso di Papa Francesco a Strasburgo. Titoli sui principali giornali italiani online: “Il Papa: bisogna ridare dignità al lavoro”; “Papa: ridare dignità al lavoro e accogliere i migranti”; “Papa Francesco nel cuore dell’Europa: istituzioni distanti dalla gente”; “Il Papa: costruiamo insieme una casa che non si basi sull’economia”.

Poi ho immaginato se a pronunciare lo stesso discorso, parola per parola, fosse stato Benedetto XVI. Ecco i titoli, presi da citazioni letterali di Francesco: “Ratzinger, duro no all’aborto e all’eutanasia”; “Il Papa all’Europa: non c’è futuro senza cristianesimo”; “Ratzinger bacchetta la politica: l’oblio di Dio genera violenza”.

Da cristiano, sono contento che il Papa goda di buona stampa e che stia facendo riavvicinare al Vangelo tante persone; da giornalista, mi faccio (ormai da tempo) qualche domanda sull’obiettività della mia categoria. Che va a simpatie e antipatie, come i bambini.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

1 Commenti

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La show car a batteria al debutto al Salone di Parigi può contare su di un motore da 170 cv e un’autonomia di 600 km. È una hatchback compatta disponibile a guida autonoma e anticipa 30 futuri modelli elettrici Volkswagen. Una rivoluzione.

La nuova ammiraglia della Stella è lunga 6,5 metri, pesa oltre 5 tonnellate ed è caratterizzata da una blindatura in grado di resistere sia alle armi d’assalto sia agli esplosivi. Adotta da un V12 6.0 biturbo da 530 cv. Il prezzo? 1,4 milioni di euro.

Una sella road da 63 grammi per dimostrare dove la tecnologia può portare ma anche un modello specifico da endurance, che offre comfort e supporto extra, e uno dedicato ai biker più esigenti.

La concept giapponese anticipa il design dei futuri modelli Mitsubishi. È dotata di un powertrain ibrido plug-in con tre motori elettrici. Una soluzione che porta in dote la trazione integrale a gestione elettronica e un’autonomia di 120 km a zero emissioni.

La Casa tedesca dedica un inedito pacchetto high performance alla SUV Q3. A un aspetto decisamente aggressivo si accompagnano cerchi in lega da 19 pollici e sospensioni sportive S Line. Aggiornamenti per le versioni Sport, Design ed S Line Exterior.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana