Google+

Gioielli d’autore in mostra a Milano

gennaio 2, 2013 Mariapia Bruno

Luigi Ontani propone delle belle ciliegie rosse e lucide come finale di pendenti, Martha Pachón Rodríguez disegna un anello bianco, rosa e nero, Nina Sajet degli orecchini dove una perla viene fuori da una massa quasi spumosa, azzurra e bianca, come la nascita di una meraviglia dal mare. Sono originali e preziosi i gioielli in ceramica creati da una serie di artisti internazionali – Maria Agozzino, Agata Bartos, Edith Bellod, Trinidad Contreras, Fabrizio Dusi, Peter Hoogeboom, Soyeon Kim, Martha Pachon, Judith Peterohff, Nina Sajet, Luca Tripaldi, Violaine Ulmer, Iris Verstappen, Pauline Wiertz, Shu Lin Wu – protagonisti della mostra Contemporary Art Jewels – ceramica da indossare.

Fino al 31 gennaio 2013, infatti, presso le Officine Saffi di Milano, è possibile ammirare le spettacolari e raffinate creazioni di questi numerosi creativi, nate dalle loro idee geniali e da una grande abilità, che stupiscono per la varietà dei risultati. Dai pesci scintillati imbrigliati nelle maglie ossidate delle reti, agli oggetti di seduzione ispirati dalla tradizione africana, ai bambù d’eté di Shu Lin Wu, alle aeree creazioni con scaglie porcellana di Luca Tripaldi, fino alle miniature di Peter Hoogeboom, un percorso nel design dei preziosi assolutamente da gustare.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Svelata la concept che anticipa la nuova WRC del Double Chevron, attesa ai vertici del Campionato mondiale rally 2017. Esteticamente simile a una Gruppo B degli Anni ’80, può contare su di un 1.6 turbo benzina da 380 cv.

La concept spagnola ama l’off road. Al 2.0 TDI da 190 cv si accompagnano il cambio a doppia frizione DSG, le 4WD e un allestimento estetico degno di una 4x4 nuda e pura. Potrebbe derivarne una versione di serie.

Debutta la variante tutto terreno della wagon tedesca. Può affrontare facili sterrati grazie all’assetto regolabile, all’altezza da terra superiore allo standard e a protezioni specifiche. Motori turbodiesel di 2,0 e 3,0 litri da 195 e 258 cv.

Il lieve restyling della berlina/wagon nipponica porta in dote una superiore insonorizzazione dell’abitacolo e il sistema di gestione dell’erogazione G-Vectoring Control. Confermati i propulsori, arricchito il capitolo sicurezza.

Un'aerodinamica di nuova generazione caratterizza il telaio della nuova top di gamma del marchio veneto. Tecnologia Balanced Design, manubrio integrato e freni direct mount per un prezzo che parte da 4.600 euro

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana