Google+

L’amore educato nelle fotografie d’autore al centro di una retrospettiva modenese

agosto 20, 2013 Mariapia Bruno

Che gli amanti degli scatti d’autore, soprattutto di quelli in bianco e nero, si preparino per settembre. Dal 13, infatti, presso il modenese Ex Ospedale di Sant’Agostino prende il via la retrospettiva Modena e i suoi fotografi 1870-1945, che racconta 170 anni di storia della città emiliana vista dall’obiettivo di professionisti come Ana Barrado, Gaetano e Ferruccio Sorgato (padre e figlio), Pellegrino, Enrico e Umberto Orlandini (padre e figli), Ferruccio Testi e altri.

Promossa dalla Fondazione Fotografia Modena e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, la mostra, aperta fino al 2 febbraio 2014, sarà inaugurata in occasione del Festivalfilosofia (13-15 settembre) incentrata quest’anno sul tema “amare”. Ed infatti d’amore trasbordano le fotografia selezionate, di un amore formale ed “educato” nel caso delle opere meno recenti, nate in un periodo che risentiva di un pudore oggi quasi del tutto perduto, dove anche solo uno sguardo trasmetteva più di mille effusioni.

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La monovolume coreana, disponibile anche a sette posti, beneficia di un restyling di metà carriera che porta in dote inedite dotazioni multimediali e di sicurezza. Grazie a un nuovo pack tecnico si riducono i consumi del 1.7 td da 115 cv.

Debutta a Parigi l’edizione limitata a 50 esemplari della serie speciale ispirata al marchio nautico italiano. Alla dotazione full optional e alle finiture ricercate si accompagnano motori a benzina 1.2 aspirato da 69 cv o 0.9 TwinAir turbo da 85 o 105 cv.

Grazie alla partnership con l'azienda di Asolo, l'airbag per motociclisti entra nella collezione BMW Motorrad. Ci sono proposte di vari colori, per uomo e donna.

Gli atleti dello scatto fisso saranno a Milano, il 1 ottobre, per giocarsi la vittoria finale del Red Hook, il criterium più ardito del mondo.

La coupé nipponica, attesa al debutto nel 2018, condividerà con la futura spider BMW Z5 pianale e materiali compositi. Potrebbe adottare un powertrain ibrido o, in alternativa, un V6 biturbo benzina da almeno 400 cv.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana