Google+

Fotografia – L’attenzione per gli invisibili negli scatti di Sergio Larrain

giugno 25, 2014 Mariapia Bruno

PAR84088E’ la prima volta in Italia per il fotografo cileno Sergio Larrain (1931-2012), protagonista, da oggi fino al 9 novembre 2014, di una retrospettiva – comprodotta da Magnum Photos e dalla Fondation Henri Cartier-Bresson e patrocinata dall’Ambasciata del Cile in Italia – allestita presso le sale delle Cantine del Forte di Bard, in Valle d’Aosta. Benché sia vissuto a lungo e scomparso soltanto da un paio di anni, la sua attività si interruppe nel 1978, quando Larrain capì che più che un senso di libertà, quel mestiere gli causava una sempre maggiore alienazione. E fu così chem dopo tanti viaggi in giro per il mondo ed apprezzamenti anche da parte di Henri Cartier-Bresson, decise di ritirarsi nella campagna cilena ad insegnare yoga e disegno e a scrivere per sensibilizzare e spingere le persone ad agire per migliorare le condizioni dell’umanità, da lui ritenute pessime.

PAR51831Per questi motivi, la mostra valdostana, intitolata Vagabondages, raccoglie 127 scatti realizzati nel periodo di maggior produzione del fotografo, quello che va dal 1950 al 1964. Le opere sono accompagnate da quattro disegni e quattro scritti originali del protagonista, oltre a cinque riviste, sei scatti vintage, quattro libri, e due filmati. I soggetti sono stati immortalati con passione e svelano l’occhio attento, poetico e libero da qualsiasi convenzione dell’artista, secondo cui una buona immagine nasce soltanto da uno stato di grazia. Protagonisti sono i bambini abbandonati, le persone umili e dimenticate ai margini della società, quei soggetti che nel viver quotidiano possono essere ascritti alla categoria degli invisibili, ma che in realtà ci sono, con i loro bisogni e con la propria identità, e con un forte desiderio di raccontarci la loro storia.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

I nuovi Kymco People S 125 e 150 2018 si rifanno nel look e sfruttano motori di ultima generazione. Piccole novità anche nella ciclistica, aggiornata e ora più rigida.

L'articolo Kymco People S 125 e 150 2018 proviene da RED Live.

PROLOGO Cento anni fa, era il 4 novembre 1917, nella fase più cruenta del grande conflitto mondiale, prese il via la 13ª edizione del Giro di Lombardia. Incredibile come solo undici giorni dopo la tragica battaglia di Caporetto (24 ottobre), che ci costò 12.000 morti, 30.000 feriti e oltre 260.000 prigionieri, la Gazzetta dello Sport […]

L'articolo Giro di Lombardia, 100 anni dopo proviene da RED Live.

Dal 2019 la Dorna organizzerà la Moto-e World Cup, primo Campionato mondiale con mezzi ad alimentazione elettrica. Le moto saranno le italianissime Energica

L'articolo Moto-e World Cup il mondiale è elettrico proviene da RED Live.

3.500 km dalla Finlandia all’Italia accompagnati da una costante tormenta di neve insegnano qualche trucco su come affrontare il bianco manto invernale. La tecnologia moderna applicata alle auto aumenta la sicurezza ma la differenza la fa sempre chi guida.

L'articolo Guida sulla neve – Consigli per guidare in sicurezza proviene da RED Live.

Forse non sarà la supercar più aggraziata sulla faccia del Pianeta, ma è senza dubbio la McLaren più estrema mai realizzata. Il suo nome è Senna, in omaggio all’indimenticabile pilota brasiliano, e il peso a secco è da urlo: 1.198 kg. L’erede della hypercar P1, contrariamente ai rumors che la volevano ibrida come l’antenata, rinuncia […]

L'articolo McLaren Senna: la più estrema di sempre proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download