Google+

Fotografia – La natura evocativa dei corpi negli scatti di Walter Chappell

ottobre 30, 2013 Mariapia Bruno

Lo ha ribattezzato camera vision il suo modus operandi fotografico: stimolato dal fascino di comprendere ciò che sta alla base del flusso creativo, Walter Chappell ha fuso nei suoi scatti una tecnica estremamente precisa e un’interesse sfrenato verso l’essenza più profonda del soggetto immortalato. Un’associazione fortunata per questo artista hippie e bohémien, che ha sempre rifuggito le mondanità e il business dell’arte promosso dalle gallerie, privilegiando uno stile di vita appartato nella sua fattoria di Velarde, Nel new Mexico, circondato da fiori, figli e amici.

La bellezza delle immagini che ci ha lasciato sta nella forza e nella seduzione della natura evocativa del corpo umano che Chappell ha spesso accostato alle forme del paesaggio e della vegetazione. Sono opere anticonvenzionali che possiamo ammirare presso l’Ex Ospedale Sant’Agostino di Modena fino al 2 febbraio 2014, all’interno della mostra Walter Chappell. Eternal Impermanence dove oltre 150 fotografie vintage ripercorrono la vita creativa del protagonista tra gli anni Cinquanta e i primi anni Ottanta. Una retrospettiva in bianco e nero che può sconvolgere per la dura fisicità di quei corpi mostrati in tutta la loro umana imperfezione, ma che senza dubbio emoziona per la verità del messaggio che ci trasmettono.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Casa tedesca dedica un inedito pacchetto high performance alla SUV Q3. A un aspetto decisamente aggressivo si accompagnano cerchi in lega da 19 pollici e sospensioni sportive S Line. Aggiornamenti per le versioni Sport, Design ed S Line Exterior.

La seconda generazione della crossover coreana beneficia di lievi ritocchi estetici e di un moderno sistema d’infotainment. Debutta il 1.6 turbo benzina da 204 cv di derivazione Pro_cee’d 1.6 T-GDi GT.

Look pistaiolo e dotazione particolarmente ricca per l'ultima versione della supercar nipponica, che entra in listino a 118.900 euro. Le consegne inizieranno a novembre

La concept nipponica anticipa una SUV a tre porte dal design aggressivo, ispirata concettualmente alla prima generazione a passo corto della Toyota Rav4. A soluzioni avveniristiche in abitacolo si affianca un powertrain ibrido.

Al Mondial de l'Automobile debutta la nuova Suzuki Ignis 2017. È una specie di mini Suv che sfida a viso aperto la Fiat Panda 4x4. Arriverà all'inizio del prossimo anno

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana