Google+

Fotografia – La celebrazione del quotidiano di Daido Moriyama

novembre 19, 2014 Mariapia Bruno

01 MORIYAMA Tokyo 1978Immagine se ognuno di noi scegliesse di fotografare giorno per giorno: il nostro viso, la nostra casa, i luoghi che frequentiamo, le persone che conosciamo. Il racconto di intere vite sarebbe impresso in migliaia e migliaia di foto. C’è chi, questa scelta, l’ha fatta veramente. Il suo nome è Daido Moriyama. E’ un fotografo giapponese che ha realizzato il suo percorso creativo fotografando ogni giorno, dedicando un’intera vita alla celebrazione del quotidiano. Le sue immagini sono in bianco e nero, spesso sfocate, graffiate, sovraesposte o segnate. Sono al contempo immagini libere, sciolte da qualsiasi vincolo con i luoghi d’origine dell’artista, o con le convenzioni sociali che lo hanno circondato.

06 MORIYAMA HighwayProtagoniste sono spesso le donne, con i loro volti seducenti e imbellettati da matite e rossetti, colte allo specchio, o nell’intimità della loro camera da letto. O ancora mani che si stagliano su uno sfondo lontano, dietro le quinte teatrali, gallerie e strade. Scatti che possiamo ammirare dal prossimo 22 novembre fino al 25 gennaio 2015 presso il CIAC, Centro Italiano Arte Contemporanea, di Foligno, all’interno della mostra che prende il titolo Visioni del mondo.

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

L'Honda X-ADV potrebbe diventare capostipite di un nuovo genere: quello degli scooter medi con vocazione da giramondo. Nelle piccole cilindrate, però, il matrimonio tra scudo e tassello funziona già da molto tempo, come insegna il Booster

La piccola di Russelsheim debutta al Salone di Parigi in una nuova versione che strizza l'occhio al mondo dei Suv. Ha un assetto rialzato di 18 mm e un look fuoristradistico

Le auto dettano tendenze di stile nella società ma chi le disegna si è trovato spesso in difficoltà quando è stato chiamato a vestire una moto. Anche Pininfarina e Giugiaro hanno fatto fiasco

Citigo può contare su di una maggiore interazione con gli smartphone, mentre la compatta Fabia è disponibile nell’allestimento sportivo Monte Carlo. Look da crossover e ricca dotazione di serie per la versione ScoutLine di Fabia Wagon.

Un nome importante e un'eredità pesante, ma la Zaskar fa onore a entrambi e può essere considerata un riferimento per quella nuova classe di bici che reinterpretano il cross country

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana