Google+

Fotografia – Il giallo di Esfahan negli scatti di Maziar Mokhtari

novembre 6, 2013 Mariapia Bruno

Di solito sono i ricordi a venir tinti dalla nostra mente del colore che si desidera. Ma nel caso di Maziar Mokhtari, la sua città natale, Esfahan (Iran), luogo e culla della sua memoria, si presenta per se stessa in tutta la sua particolare monocromia, con quel giallo acceso che invade pareti, mattoni, case e strade e che ben si presta a raccontare le peculiarità di un luogo che è allo stesso tempo reale e mitico. Questi giganteschi muri dipinti, fotografati con passione dall’artista iraniano protagonista della mostra Yellow Apocalipse, che aprirà il battenti il prossimo 16 novembre presso la (galleria +) oltredimore di Bologna, raccontano l’imperturbabilità di certi luoghi e di certe costruzioni che, nonostante il passare del tempo e la sofferenza di un inevitabile logorio, sopravvivono modificandosi e mutando, ma mai perdendo la propria struttura.

Aperta fino all’11 gennaio 2014, la retrospettiva bolognese si configura come il proseguimento del progetto Palimpsest – letteralmente “raschiato di nuovo” – che Mokhtari ha avviato nel 2010 e che si compone di una serie di collage fotografici e video istallazioni relative alla sua città di origine, dove il muro diviene metafora della permanenza. Infatti, le superfici immortalate, anche se vengono ricoperte di colore e poi cancellate, sopravvivono a queste modifiche invasive, ma rimangono sempre se stesse, definendo i contorni di una città che adesso ci sembra quasi meno lontana.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Rivoluzione in casa Corvette. L’ottava generazione della sportiva americana potrà contare sulla collocazione centrale anziché anteriore del motore e adotterà un V8 da almeno 650 cv. La nuova scocca dovrebbe restare fedele all’alluminio.

È la prima Bentley della storia alimentata a gasolio, oltre che la più “economica” a listino. Sotto il cofano della hyperSUV inglese pulsa il V8 4.0 TDI di derivazione Audi SQ7, forte di 435 cv e 900 Nm di coppia. Scatta da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi.

Quali sono, quanto costano, come sono fatti, in che misure sono disponibili e che prestazioni promettono i migliori pneumatici invernali sul mercato; ecco una guida completa.

È la variante sovralimentata della nota GTC 4 Lusso, con la quale condivide le quattro ruote sterzanti. Le 4WD del modello originale cedono il posto alla trazione posteriore. Mutua da California T e 488 GTB il V8 3.9 biturbo, proposto nello step da 610 cv.

Creata in collaborazione con le lettrici del magazine, la city car di casa Seat debutta sulla passerella del FashFest di Londra. Arriverà all'inizio 2017 nelle versioni a tre o cinque porte con tre motorizzazioni.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana