Google+

Fotografia – I chioschi di Gerard Byrne in mostra a Milano

ottobre 15, 2014 Mariapia Bruno
ITN13604Luogo di smistamento di giornali e riviste, prima di internet decisamente più frequentate, le edicole riflettevano alla perfezione il contesto sociale, politico e culturale del tempo in cui erano (e sono) collocate. E c’è un fotografo che le ama così tanto da aver prodotto una serie di stampe fotografiche time-shifting (live in differita) dove possiamo ammirare chioschi ed edicole scelte negli ultimi cinque anni che ci rivelano gli aspetti più salienti del loro momento storico: dalla moda in fatto di auto, alle celebrità, ai musicisti, ai personaggi sportivi. Il nome del fotografo è Gerard Byrne. Egli ha rappresentato l’Irlanda in occasione della 52° Biennale di Venezia ed ora è alla sua prima personale italiana presso la Lisson Gallery di Milano.
BYRN140002La retrospettiva, intitolata appunto Gerard Byrne, resterà aperta fino al prossimo 7 novembre, e presenta un corpus di opere inedite. Catalogate sotto il titolo Newsstand, le sue stampe fotografiche sono esemplari unici, impressi in bianco e nero da un solo negativo. Sono scatti fatti a Milano, Città del Messico, Parigi o Bruxelles, ed ognuno porta un titolo dal carattere progressivo, che riflette il preciso istante nel quale è stato realizzato: Ten Months, three weeks and one day ago, ad esempio. Ma non si parla soltanto di chioschi congelati dall’immagine. In mostra anche un video che approfondisce le riflessioni dell’artista sull’opera teatrale dell’autore irlandese Samuel Beckett, En Attendant Godot(Waiting for Godot), che ha già ispirato una serie di sculture e fotografie. Presenti anche un nuovo gruppo di sculture, ispirate dalle opere di Robert Smithson, di Donald Judd e dal designer Paul Kjaertholm.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana