Google+

Fotografia – Guardare ancora Steve McCurry per capire meglio la sua anima

ottobre 29, 2014 Mariapia Bruno
Steve McCurry che parla con un uomo della tribù Surma, Omo Valley, Ethiopia, 2012

Steve McCurry che parla con un uomo della tribù Surma, Omo Valley, Ethiopia, 2012

Da quando, nel 2009, i suoi scatti sono stati ospitati al Palazzo della Ragione di Milano, ogni rassegna italiana dedicata a Steve McCurry ha fatto il pienone. Una volta testato che la sua bravura va ben al di là di quel riuscitissimo primo piano della ragazza afgana con occhi verdi, del fotografo si apprezzano sia i ritratti, che i paesaggi urbani, che gli scatti agresti, come abbiamo potuto ammirare qualche mese fa a Perugia, in occasione della mostra Sensational Umbria di cui abbiamo già parlato. La carriera di Steve continua a galoppare alla grande, e in questi ultimi anni la sua produzione, rimpolpata da incarichi prestigiosi (come il calendario Pirelli 2013 e il progetto The last roll realizzato con l’ultimo rullino prodotto da Kodak), si è infittita e ispessita con lavori molto impegnativi realizzati viaggiando in quei luoghi del mondo che tanto lo attraggono: dall’India alla Birmania, dall’Afghanistan alla Cambogia, dal Giappone all’Italia, dal Brasile all’Africa.

Operai su una locomotiva a vapore, India, 1983

Operai su una locomotiva a vapore, India, 1983

E oggi è di nuovo ospite della Lombardia, che presso la Villa Reale di Monza gli dedica, fino al 6 aprile 2015, la mostra Steve McCurry. Oltre lo sguardo. La retrospettiva, composta di opere recenti e di qualche pezzo forte, vuole raccontare il percorso artistico e di vita dell’artista cercando di creare un filo conduttore che leghi la pienezza delle immagini fotografiche alla ricchezza storica della sede ospitante. E se forse l’attenzione per questo fotografo vi sembra eccessiva e vi chiedete perché rivederlo con questa frequenza, la risposta ve la dà lui stesso:<<Se aspetti abbastanza, le persone dimenticano la macchina fotografica e la loro anima comincia a librarsi verso di te>>.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

Si chiama Nolan N90-2 ed è l’apribile entry level di Nolan. Adatto sia all’utilizzo in città sia per un lungo viaggio, costa 269,99 euro

L'articolo Nolan N90-2, apribile entry level proviene da RED Live.

I fiori mai sbocciati dell’automobilismo mondiale No, loro non ce l’hanno fatta. Non sono riuscite ad arrivare in produzione, perse nei meandri delle logiche commerciali, del marketing, degli eventi globali o, semplicemente, dell’indecisione dei costruttori. Sono quelle centinaia di concept car – o prototipi che dir si voglia – realizzati in piccolissimi numeri, quando non […]

L'articolo Le auto che non sono mai nate proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana