Google+

Fotografia – Da quotidiano a fiabesco: ecco il mondo di Rune Guneriussen

maggio 13, 2015 Mariapia Bruno

Rune_G_050911_2CHr.tiffRune Guneriussen è  un giovane artista norvegese, classe 1977, che lavora con il mezzo fotografico in modo insolito: le sue opere, molte delle quali site specific, sono un piacevole connubio tra fotografia e istallazione. Il momento dell’allestimento delle sue creazioni, molte delle quali realizzate in contesti naturali che l’artista ha ricercato in tutta la verde Norvegia, rappresentano il corso d’opera fondamentale che ha il suo punto d’arrivo nello scatto, nell’istantanea godibile dal pubblico. La fotografia è dunque la condensazione di un percorso creativo a più livelli, che l’artista gestisce in beata solitudine, immerso in paesaggi insoliti e selvaggi nei quali fa penetrare elementi di uso quotidiano.

 

 

A finalized independent timeNel silenzio del mondo da cartolina della Norvegia, Guneriussen dispone lampade, libri, telefoni, seggiole, che metaforicamente risuonano come amplificate da un’eco, come sottolinea l’artista nel titolo della retrospettiva Resound with an echo, che aprirà il prossimo 21 maggio presso la galleria Eventinove artecontemporanea di Torino. La mostra, che resterà aperta fino al prossimo 15 luglio, è a cura di Walter Guadagnini, e da la possibilità di gustare in Italia queste soluzioni artistica in cui natura e oggetti si animano e si completano, divenendo immutabili come gli elementi della natura che li avvolge, acquisendo caratteri fiabeschi e unici.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un nome importante e un'eredità pesante, ma la Zaskar fa onore a entrambi e può essere considerata un riferimento per quella nuova classe di bici che reinterpretano il cross country

Rivoluzione in casa Corvette. L’ottava generazione della sportiva americana potrà contare sulla collocazione centrale anziché anteriore del motore e adotterà un V8 da almeno 650 cv. La nuova scocca dovrebbe restare fedele all’alluminio.

È la prima Bentley della storia alimentata a gasolio, oltre che la più “economica” a listino. Sotto il cofano della hyperSUV inglese pulsa il V8 4.0 TDI di derivazione Audi SQ7, forte di 435 cv e 900 Nm di coppia. Scatta da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi.

Quali sono, quanto costano, come sono fatti, in che misure sono disponibili e che prestazioni promettono i migliori pneumatici invernali sul mercato; ecco una guida completa.

È la variante sovralimentata della nota GTC 4 Lusso, con la quale condivide le quattro ruote sterzanti. Le 4WD del modello originale cedono il posto alla trazione posteriore. Mutua da California T e 488 GTB il V8 3.9 biturbo, proposto nello step da 610 cv.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana