Google+

Fotografia – Al Foro Boario di Modena protagonisti i luoghi sacri di Kenro Izu

ottobre 22, 2014 Mariapia Bruno
Kenro Izu, Angkor #79, Cambodia, 1994. Dalla serie “Sacred Places”, stampa al platino, 35,5x51 cm. Courtesy l’autore

Kenro Izu, Angkor #79, Cambodia, 1994. Dalla serie “Sacred Places”, stampa al platino, 35,5×51 cm. Courtesy l’autore

Sono il napoletano Mimmo Jodice (1934), di cui abbiamo parlato qui,  e il giapponese Kenro Izu (1949) i protagonisti internazionali delle due nuove mostre monografiche del Foro Boario di Modena. Il primo presenta la sua indagine del mediterraneo con la mostra Arcipelago del mondo antico, visibile fino al 11 gennaio 2015, il secondo ci porta nei più importanti “luoghi sacri” del mondo attraverso la personale intitolata Territori dello spirito, anch’essa aperta fino all’11 gennaio. <<Spesso mi domandano perché fotografo monumenti – racconta l’artista. È ciò che più si avvicina a qualcosa capace di durare in eterno. Ma se si guarda bene c’è una sottile linea di confine tra la pietra e la sabbia circostante. Nemmeno la pietra è eterna, come ci insegna il buddismo tutto è transitorio. La nostra vita, quella di un fiore, perfino quella di un albero o di una pietra non sono altro che un momento nell’eternità>>.

Kenro Izu, Kailash #75, Tibet, 2000. Dalla serie “Sacred Places”, stampa ai pigmenti 72x102 cm. Courtesy l’autore

Kenro Izu, Kailash #75, Tibet, 2000. Dalla serie “Sacred Places”, stampa ai pigmenti 72×102 cm. Courtesy l’autore

Dalle piramidi d’Egitto alle antiche pietre di Stonehenge, dalla città di Angkor in Cambogia ai templi buddisti di India e Indonesia, dal deserto della Siria alle alte vette del Tibet, l’obiettivo narrativo di Izu si muove tra rovine e pietre. Quello che vediamo è un mondo senza tempo che ci appartiene come è appartenuto a quelli che sono venuti prima di noi, e che apparterrà a chi avrà modo di assaporarlo in futuro. Da vedere nella stessa sede e non meno importante e interessante è la retrospettiva collettiva Fotografia de los Andes, che ci porta alla scoperta della straordinaria ricchezza della cultura peruviana, attraverso 50 immagini di fotografi che hanno viaggiato e scattato tra la seconda metà dell’ottocento e la prima metà del novecento.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana