Google+

Forse Tripadvisor ha trovato una soluzione contro il bombardamento di recensioni farlocche

dicembre 2, 2013 Tommaso Farina

Quando la libertà sconfina nell’anarchia, è sempre il caso di farsi qualche domanda. Forse questi interrogativi se li sono posti gli editori di TripAdvisor, il notissimo portale turistico che consente a chiunque di scrivere recensioni e valutazioni su alberghi, ristoranti, locali e siti d’interesse.

La notizia è semplice: TripAdvisor, o almeno la sua filiale italiana, ha stretto un legame editoriale e di obiettivi con MyTable.it. Quest’ultimo non è nient’altro che il primo servizio italiano di prenotazione online di ristoranti, con oltre 3.000 tavole aderenti. TripAdvisor che farà? Semplicemente, nelle pagine di ogni ristorante censito metterà un link per consentire la prenotazione attraverso MyTable. Tutto qui? No: la cosa più importante è un’altra. TripAdvisor alimenterà una soluzione di raccolta recensioni per gli utenti di MyTable.it: sarà basata sull’invio automatico di una email ai clienti che hanno effettuato una prenotazione tramite MyTable.it. Il cliente riceverà dunque un messaggio da MyTable.it, in cui gli sarà richiesto di scrivere una recensione del ristorante e le recensioni raccolte in questa modalità saranno poi pubblicate da TripAdvisor e da MyTable.it.

Voi direte: embè? Che cambia? Le recensioni ci sono comunque.

Nossignori: cambia, eccome se cambia. Le recensioni inviate in questo modo saranno giocoforza scritte da persone che nei ristoranti ci sono state veramente. Precisazione oziosa? Per nulla, a giudicare da quello che ogni giorno si legge su TripAdvisor. Ristoranti che si vedono stroncati con elencazione di piatti mai apparsi in carta. Locali che si vedono affibbiare il punteggio minimo perché, testualmente, il recensore non ha potuto mangiarci avendo trovato tutto pieno. Schizzi di fango scritti da colleghi nelle sembianze di clienti. E, soprattutto, recensioni scritte a pagamento.

Il metodo è stato documentato perfino da telecamere nascoste: ci sono personaggi che si presentano in un ristorante e, dietro modico compenso, offrono un intero pacchetto di recensioni positive, scritte in modo credibile da pseudo-clienti registrati su TripAdvisor.

Ecco dove porta la sbandierata, totale libertà di scrivere senza pensieri, l’anarchismo critico: porta, ironia della sorte, a sistemi capitalistici e trucchetti affaristici di bassa lega, a base di soldoni sonanti. E il lettore, che magari legge e crede davvero alle recensioni? Chi se ne frega, quello che conta è il business.

E quindi, francamente, salutiamo con piacere questa partnership editoriale tra il comparto italiano di TripAdvisor e MyTable.it: almeno, quando qualcuno scriverà, si dovrà sentire in dovere di giudicare davvero quel che ha mangiato, e non pranzi virtuali e cene fantasma.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

No, decisamente la Volkswagen non poteva restare a guardare. Il segmento delle B-Suv, vale a dire delle sport utility compatte, vive un momento di grande fermento e successo. La Casa tedesca, che sinora aveva nella Tiguan la proposta più “piccola”, doveva correre ai ripari. Ecco dunque avvicinarsi la presentazione ufficiale, prevista in occasione del Salone […]

L'articolo Volkswagen T-Roc: pronta alla battaglia proviene da RED Live.

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana