Google+

Edoardo Agnelli, il rampollo che sapeva di non avere tutto. Dodici anni fa moriva il figlio dell’Avvocato

novembre 15, 2012 Pino Suriano

 Quello di oggi non è propriamente un eroe. La sua vita, però, è il monumento più limpido di una legge della vita che sconvolge e commuove: non ci bastano soldi, carriera, un grande padre, un nome nobile, una strada spianata.
Edoardo Agnelli era l’erede designato per l’impero Fiat, figlio dell’avvocato Gianni. Aveva praticamente tutto, ma forse per lui non era tutto. E così si mise alla ricerca, per tutta la vita.
Non si laureò in Economia, come forse ci si aspettava da lui, ma scelse ciò che amava: Lettere Moderne alla Princeton University. Poi viaggi in tutto il mondo, l’attrazione per le filosofie induiste e l’astrologia, il presunto coinvolgimento in vicende di droga mai del tutto chiare, l’avvicinamento all’islam.
Aveva sete di qualcosa di vero e forse scoprì di non averlo trovato mai, se il 15 novembre del 2000 il suo corpo fu rinvenuto senza vita ai piedi di un viadotto autostradale. Un suicidio, secondo i giudici. Edoardo Agnelli non fu eroe per le sue scelte, né per il tragico gesto finale. Edoardo Agnelli lo fu perché mai si illuse di avere tutto, di non avere più niente da cercare.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

A fare da damigelle alla nuova SuperSport, vera regina dello stand Ducati all'Intermot, ci sono la Monster 821, le Panigale 1299 e le Multistrada 1200 m.y. 2017.

Arexons lancia un’applicazione per rispondere a dubbi e curiosità sui prodotti più indicati per la cura e la manutenzione dell’auto.

La monovolume coreana, disponibile anche a sette posti, beneficia di un restyling di metà carriera che porta in dote inedite dotazioni multimediali e di sicurezza. Grazie a un nuovo pack tecnico si riducono i consumi del 1.7 td da 115 cv.

Debutta a Parigi l’edizione limitata a 50 esemplari della serie speciale ispirata al marchio nautico italiano. Alla dotazione full optional e alle finiture ricercate si accompagnano motori a benzina 1.2 aspirato da 69 cv o 0.9 TwinAir turbo da 85 o 105 cv.

Grazie alla partnership con l'azienda di Asolo, l'airbag per motociclisti entra nella collezione BMW Motorrad. Ci sono proposte di vari colori, per uomo e donna.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana