Google+

C’è un localino sul Lario che vi farà ricredere sul pesce di lago

gennaio 25, 2015 Tommaso Farina

ristorante-beccaccino-como-foto-tommaso-farina-1Non solo mare, per mangiare il pesce. A quanti di voi piace il pesce di lago? Vi piace anche mangiarlo al ristorante? E allora saprete meglio di noi quante delusioni si possono incontrare, specie sui grandi laghi del Nord Italia: pesci di provenienza indefinita, di qualità scadente, magari manipolati in cucina da persone che la vita avrebbe destinato a tutt’altro avvenire.

E invece, grazie a un caro amico gourmet, abbiamo scovato una chicca, al limite nord del lago di Como: è il ristorante Beccaccino. Uno scrigno modernissimo, ma accogliente, con una bella stufa a legna trasparente come un acquario, apparecchiature di tono, servizio discreto coordinato da Stefania, moglie del titolare. Che è Romeo Landi, cuoco giovane ma esperto, e soprattutto pescatore di lago, figlio e nipote di pescatori. Lui stesso esce a pescare il pesce che mangerete qui, andando con la barca per tutto il nord del Lario. Poi lo cucina, in uno stile tradizionale ma svecchiato, affiancandogli piatti di altra estrazione.

Il cosiddetto “Antipasto fin dal 1976” prevede il paté di lavarello; il goloso luccio alle cipolle; la trota al vapore; il lavarello con due salse verdi di diversa intensità; il buonissimo carpione di trota, e per finire la savetta in agrodolce. Quando ci sono, chiedere anche il fegato di pesce bottatrice all’aceto, o le sacche di uova di pesce persico (locale) fritte al burro.

ristorante-beccaccino-como-foto-tommaso-farina-2Di primo, eccellenti ravioloni di lavarello con pesto, passata di fagiolini e patata croccante, ma eccezionale è il riso mantecato con sopra il pesce persico dorato, d’una bontà tale da riconciliarvi con questo bistrattato pesce. Di secondo, il lavarello al forno; il pescato misto alle verdure; qualche piatto di carne, come l’alto, azzeccato filetto di manzo con verza croccante e fonduta di Bitto.

Concludere col “Paciugo d’inverno”: zabaione, mousse e gelée al caffè con crumble di nocciola. Si beve bene, da una carta dei vini con ragionevolissimi ricarichi, e bei distillati.

Spesa di circa 45-50 euro, per riscoprire un mondo.

Per informazioni
Ristorante Beccaccino
www.beccaccino.it
Via del Boschetto, 49
Sorico (Como)
Tel. 034484241
Chiuso il lunedì

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

SCS, ovvero come ti rivoluziono il concetto di frizione. Anche MV Agusta debutta nel segmento delle trasmissioni “evolute” e lo fa con un sistema leggero e versatile. Sarà questo il futuro del cambio?

L'articolo Prova Mv Agusta Turismo Veloce Lusso SCS <br> addio frizione proviene da RED Live.

Il Biscione di Arese trova da sempre il suo habitat naturale tra i boschi del Nürburgring. È dal 1932 che le Alfa Romeo hanno un feeling particolare con i 20,832 chilometri di saliscendi dell’Inferno Verde tedesco, da quando cioè le Gran Premio Tipo B di Caracciola, Nuvolari e Borzacchini monopolizzarono un podio divenuto nel tempo […]

L'articolo Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio NRING proviene da RED Live.

I circa 21 km della Nordschleife percorsi dalla super SUV ceca in poco più di 9 minuti. Con una veterana dell'Inferno Verde al volante: Sabine Schmitz

L'articolo Skoda Kodiaq RS, la SUV a 7 posti più veloce del Nürburgring proviene da RED Live.

ECCO I MIGLIORI CASCHI DA BAMBINO La legge parla chiaro: fino al raggiungimento dei 5 anni di età, i bambini non possono essere trasportati su un mezzo a due ruote. C’è di più: oltre all’età, la piccola creatura deve avere le caratteristiche fisiche necessarie (deve arrivare con i piedi alle pedane) e soprattutto indossare attrezzatura […]

L'articolo I migliori caschi da bambino proviene da RED Live.

C’è un dato curioso che riguarda la popolazione italiana a due e quattro zampe. Sembra che negli ultimi cinque anni, il numero di bipedi che si accompagna a un quadrupede sia cresciuta del 15%… Se da un punto di vista socio-psicologico, questo dato fotografa una voglia di affetto (spesso anche la scelta di darne e […]

L'articolo Prova Nissan X-Trail Trainer: “Hulk approved” proviene da RED Live.